QDL – Pizzoferrato: “Reina o Strakosha? Il ballottaggio non sempre funziona”

Ai microfoni di Cittaceleste tv e di Radiosei, è intervenuto il giornalista Maurizio Pizzoferrato che ha parlato di Lazio e non solo

di redazionecittaceleste
notizie Lazio: Reina e Strakosha

Notizie Lazio

ROMA – Maurizio Pizzoferrato di Agenzia Area, è intervenuto a Cittaceleste TV e su Radiosei nella trasmissione del direttore Stefano Benedetti e Federico Terenzi. Ecco le sue parole ai microfoni di “Quelli della Libertà“.

notizie Lazio: Pepe Reina

“Contro il Sassuolo ho visto la squadra di Conte. Sono d’accordo con chi dice che a questa squadra manca qualità. L’allenatore salentino chiede un gioco poco congeniale ai suoi uomini. Eriksen è stato preso per questo ma è finito quasi nel dimenticatoio. Conte lo ricordiamo tutti e non è discutibile, l’unico problema è il suo rendimento in Europa. Per certe competizioni ci vuole la qualità. Quando ho visto Hakimi in panchina ho pensato che sarebbe stato prossimo a fare la fine del danese. Sono soddisfatto anche di Darmian ma non è all’altezza del marocchino. Il tecnico è troppo a due facce. Qualificazione in Champions? Molto dipenderà anche da ciò che succederà tra Real Madrid e Shakhtar. So che Zidane è amico di Conte, ma chissà se questo influirà. Lazio? Contro le previsioni ha fatto molto meglio in Eruopa che in Italia. Contro il Borussia Dortmund giocarono una partita bellissima annientando i tedeschi favoriti. Poi la si vede in Serie A ed è irriconoscibile. All’interno della sua rosa ci sono un paio di buoni portieri ma attenzioni: la staffetta in porta rischia di essere dannosa. Spesso è meglio avere le certezze si chi sarà il titolare. Reina ha esperienza ma Strakosha è un buon portiere. Sente più pressione di quanta dovrebbe averne. Covid? la formazione la fa prima il tampone dell’allenatore. Perciò credo che sì, influirà e non poco. Per non parlare del fattore ambientale, gli stadi vuoti per molti sono un handicap ma per altri un vantaggio. Giocatori che sarebbero stati fischiati ora non hanno questa angoscia. Diaconale è stato importante per la mia professione: lo ricordo che veniva dove io imparavo e se sono un professionista è anche merito suo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy