• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Jony frena: “La Lazio mi vuole, ma anche altri club in Liga”

Jony frena: “La Lazio mi vuole, ma anche altri club in Liga”

L’esterno asturiano è a un passo dalla Lazio, può persino liberarsi gratis dal Malaga

di redazionecittaceleste

ROMA – Manca solo la sigla: Jony, è quasi magia. Quasi, perché lui vorrebbe aspettare che fine farà il Malaga: «E’ vero che la Lazio mi vuole – spiega in Spagna – ma ci sono anche altri club interessati a me nella Liga». L’esterno asturiano bluffa, non si sbilancia. Tare gli ha tappato la bocca, ma per lui è pronto un quadriennale da 1,5 milioni a stagione, c’è già un accordo di massima. Merito dell’entourage del giocatore, lo stesso di Luis Alberto.

Jony Rodriguez non è certo il suo sostituto, è un esterno col vizio del gol e dell’assist (4 e 11 in 37 partite), ha disputato in Liga in prestito all’Alaves un campionato strepitoso. Il Malaga proprietario sarebbe pure disposto a riprenderselo e tenerlo, ma lui ora vuole il salto e a un anno dalla scadenza (2020) è impossibile trattenerlo. Oltretutto c’è una clausola rescissoria nel suo contratto: in caso di mancata promozione in prima divisione del club andaluso, Jony avrebbe il suo cartellino in mano e sarebbe libero di contrattare la sua cessione da solo. La Lazio però nelle ultime ore ha accelerato l’operazione, può chiudere a 6 milioni (quelli già chiesti all’Alaves per il riscatto dallo sceicco Al Thani) senza dover aspettarlo il 20 o il 23 giugno, date in cui si disputeranno le eventuali semifinali del Malaga, ora terzo in classifica a 71 punti, a una giornata dalla fine della seconda divisione.
SPAGNA
A gennaio il Malaga aveva rifiutato di venderlo all’Alaves per un milione, oggi ne chiede sei solo perché c’è ancora il pericolo di perderlo a zero. In caso di promozione del Malaga scadrebbe la clausola e Al Thani potrebbe sparare una cifra intorno ai 15 milioni. Per questo la Lazio non rischia per averlo gratis. Meglio tirar fuori subito qualche soldo per sbaragliare la concorrenza e non dover temere sopratutto il Valencia (più defilato il Getafe) come terzo incomodo. Jony è convinto dopo aver visitato Formello. Il ds Tare è stato bravo a illustrargli il progetto perché in realtà sarebbe voluto rimanere in Liga, l’esterno: ha già preso il passaporto spagnolo (quindi non occuperà nessun posto extra) ed è da mesi in odore di convocazione in Nazionale. L’unico suo timore quindi è non riuscire a farsi vedere o soffrire l’ambientamento in Serie A. Correa dovrà indicargli la strada.
MODULO
Pesca ancora in Spagna. La Lazio apre e chiude subito la corsia sinistra. A differenza di Durmisi, Jony però non è un esterno-terzino da 3-5-2, è piuttosto una vera ala. E se l’acquisto di Adekanye (19enne di prospettiva) a destra ancora non portava a pensare del tutto a una rivoluzione tattica, quello di Rodriguez spinge sempre di più verso questa pista. Inzaghi può tornare al 4-3-3 o anche al 4-2-3-1, con Correa titolare (come alle origini) sulla fascia o come trequartista. Finalmente il tecnico avrà diverse soluzioni in tasca e così potrebbe accettare a malincuore qualche altra partenza.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy