LIVE Musacchio: “Sto bene e ho tanta fame. La Lazio può battere il Bayern”. Tare: “Ultimo acquisto”

Queste le parole del nuovo difensore biancoceleste, presentato oggi a Formello

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio: Mateo Musacchio

ROMA – Queste le parole del nuovo difensore biancoceleste, Mateo Musacchio, presentato oggi a Formello:

Occasione Lazio?

“Per me è una chance importantissima, sono felice di essere qui. Fisicamente mi sento molto bene, arrivo con tanta voglia e fame. Sono pronto per dare il massimo”.

Ultima gara col Milan contro l’Atalanta? 

“Sappiamo che è una squadra forte e un paio di giorni fa ho giocato contro di loro. Ogni gara è diversa, domenica sarà una rivincita bellissima e stiamo lavorando per fare una bella prestazione”.

Bayern mission impossible?

“Sarà una sfida molto bella, ma non una missione impossibile. Tutto può succedere nel calcio”.

La Lazio dove può arrivare?

“Quando il mio agente mi ha chiamato per venire in una società come la Lazio, ci ho pensato appena due minuti. Non potevo dire no a una squadra fortissima. Il campionato è difficile, ci sono tante big, ma possiamo fare bene già da dopodomani”.

Può giocare nella difesa a tre?

“E’ vero che al Milan giocavamo a 4, ma è anche vero che qui in Italia si parla molto di come giocare. Io però ho sempre pensato che conta poco, sono altre le cose che contano, come l’attitudine e la voglia. Io ne ho tanta e voglio migliorare sotto tutti i punti di vista, anche tattici”.

 

Tare: “Presentiamo l’unico e ultimo acquisto del mercato di gennaio. Un giocatore di esperienza internazionale che conosce il calcio italiano. E’ stato un acquisto ben pensato insieme all’allenatore perché serviva un difensore così, da 4 anni al Milan. Il suo inserimento sarà più facile. Gli diamo il benvenuto nella nostra famiglia”.>>> Nel frattempo, parlando di Lazio, ci sono anche altre notizie importanti che stanno arrivando proprio in questi minuti <<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy