• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Onofri: “La Lazio non dovrà abbassarsi troppo”

Onofri: “La Lazio non dovrà abbassarsi troppo”

Ecco le sue parole

di redazionecittaceleste

ROMA – Domani sarà tempo di derby, una sfida importantissima per la classifica e la supremazia cittadina.

eccezzzionale

Queste le parole sulla partita dell’ex calciatore Claudio Onofri ai microfoni di Lazio Style Radio: “Lazio – Roma è una partita che vedono tutti, non solo i tifosi delle due squadre. La Lazio non viene da un periodo brillante, dal punto di vista dei risultati. La Roma invece è indecifrabile: alterna pessime prestazioni a buone prestazioni ma il risultato spesso lo porta a casa”.

SULLA FASE DIFENSIVA

“Ci sono molte situazioni in cui se la Roma perde palla rimane scoperta nella zona centrale, considerando sia i suoi centrocampisti offensivi che i suoi difensori che non sono fortissimi, a parte Manolas. Dall’altra parte la Lazio non deve abbassarsi troppo, soprattutto con gli esterni. La squadra di Inzaghi deve andare a disturbare in pressing i centrali di difesa e De Rossi che imposta l’azione. Romulo e Lulic devono pressare ma anche stare attenti in fase difensiva. Ma l’importante è non abbassarsi troppo per non lasciare ampi spazi di campo vuoti. Loro hanno giocatori pericolosi, mi vengono in mente El Shaarawy, Zaniolo che sanno essere pericolosi negli ultimi 30 metri. La Lazio dovrà essere brava a tenerli lontani da quella zona”.

ZONA GOL

“Sentivo dire a Inzaghi che sarebbe più preoccupante non creare azioni da gol che sbagliarle. È così, soprattutto per Immobile si tratta di un problema momentaneo. Per Milinkovic è diverso il discorso, perché i suoi gol sono venuti a mancare per tutto l’anno. Da questo punto di vista tutti i centrocampisti devono dare una mano in più”.

ACCORGIMENTI TATTICI

“Serve massima concentrazione da parte della Lazio nel non far giocare la Roma. Se gli dai la libertà di impostare a De Rossi, anche in modo elementare, allora diventa un problema. Il loro regista va pressato dai centrocampisti biancocelesti. Sono tante le chiavi tattiche e sono sicuro che i due allenatori le hanno preparate in modo impeccabile, data per l’importanza della partita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy