• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

QDL – Rossi: “Inevitabile il centrocampo a tre per la Lazio”. Polverosi: “Luis Alberto? Basta la multa”

Le parole

di redazionecittaceleste

Notizie Lazio

ROMA – Doppio ospite, oggi, a Quelli della Libertà: la trasmissione radiotelevisiva di Cittaceleste TV e Radiosei. Ecco le dichiarazioni.

Delio Rossi:Se il club decide di non utilizzare Luis Alberto a Crotone, non deve utilizzarlo mai. Se uno fa una cavolata vuol dire che vuole raggiungere uno scopo, se avesse fatto un’infrazione grave non dovrebbe più giocare, altrimenti basta una multa. Se ci fosse stato il derby sarebbe stato stupido non farlo giocare. Campionato anomalo, ma si sapeva. Questo è la prosecuzione di quello prima. Se è falsato è falsato per tutti. Questa Italia non era facile da rinnovare e da dargli un gioco, grande merito a Mancini perché la squadra gioca bene anche alternando i giocatori. Sicuramente gli Azzurri se la giocheranno per il titolo europeo. Se fossi il tecnico della Lazio con che modulo giocherei? Simone è 4 anni che sta qui e va d’amore e d’accordo con Tare e Lotito. A me piace il 4-3-3, ma con questi uomini puoi giocare benissimo con il modulo adottato da Inzaghi. Con i centrocampisti eccellenti che ha la Lazio non puoi prescindere dal centrocampo a tre. Le prime 4? Juventus, Milan , Inter e Napoli pari merito , Lazio e Roma pari merito quarte”.

Notizie Lazio: Delio Rossi

Alberto Polverosi: “Luis Alberto? Ci sono due livelli, se manchi di rispetto alla società prendi la multa e continua a decidere il tecnico. Se il calciatore andrà in panchina sarà una scelta di Inzaghi. Credo che dopo la multa la questione debba finire lì. Campionato unico per quanto ricordiamo noi. Questo è come se fosse un campionato durante una situazione drammatica, quasi una guerra. I tecnici devono fare i conti ogni giorno con le analisi dei laboratori. E’ un campionato regolare in una situazione assurda. Andiamo avanti a giocare per dare un segnale alla gente per distrarsi. Questa Nazionale ci ha sorpreso tutti. Abbiamo rivisto finalmente gioco e calciatori appassionati della maglia azzurra. L’Italia aveva vinto 10 partite di seguito, stiamo continuando a migliorare e dominiamo sempre l’avversario. La favorita per me è la Francia, ma credo che contro di noi possa faticare. Inzaghi ha costruito la squadra negli anni adottando il modulo in base ai calciatori di cui dispone. Le prime quattro? Napoli, Juventus, Milan, Inter”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy