• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio – Lotito ha fatto una promessa a Milinkovic, ma pretende 100 milioni

Lazio – Lotito ha fatto una promessa a Milinkovic, ma pretende 100 milioni

I bianconeri presenteranno un’offerta intorno ai 70 milioni e proveranno a inserire delle contropartite, ma la Lazio non le vuole

di redazionecittaceleste

ROMA – C’è un conto in serbo adesso. Lotito aveva fatto la promessa a Inzaghi di trattenerlo, ma anche un’altra a Milinkovic in caso di mancato accesso in Champions. Adesso il presidente deve accontentarlo. Aveva chiesto a Sergej l’estate scorsa di rimanere un altro anno, poi avrebbe valutato il salto. Milinkovic pubblicamente non esce allo scoperto, vuole compierlo senza far danno alla Lazio. Sa bene che la Juve si sta muovendo, con lui ha già trovato l’accordo, ma poi dovrà chiuderlo con Lotito. Milinkovic al momento non forza la mano per gratitudine e rispetto, vuole andar via senza consentire a chi lo vuole d’avere sconti sul prezzo: «Sopra i 50 milioni? Non è un discorso di soldi, il giocatore non è in vendita – risponde Lotito – ma è chiaro che per la società e anche per lui verrano ascoltate offerte importanti e appetibili». Tradotto: stavolta non c’è nessuna chiusura alla cessione a priori. E allora, una volta scelto l’allenatore, il primo passo dovranno farlo i bianconeri, pronti a mettere sul tavolo 70 milioni. In teoria, non dovrebbero bastare: Lotito ne chiede 100 e non vuole contropartite. E spera pure che si scateni un’asta con altri top club europei (i due di Manchester, per esempio), Milinkovic non ha preclusioni.

NODO

Non può mettere più alcun veto, Inzaghi. Eppure, per la sua permanenza, questo è uno dei nodi. Se la Lazio dovesse cedere Milinkovic, il tecnico vorrebbe trattenere almeno un altro big. Invece Lotito vuole disfarsi pure di Luis Alberto, non gli è andato proprio giù il suo atteggiamento: prima aveva chiesto di essere ceduto, poi ha fatto i capricci per l’adeguamento e questo ha inciso sul suo rendimento. Nonostante questo, guardando le statistiche, si capisce perché Inzaghi lo consideri così prezioso: pur giocando da mezz’ala, è secondo (meglio di lui solo Gomez) in Serie A e quarto in Europa per numero di passaggi chiave, con una media del 2.9 a gara. Lo spagnolo è però tornato a casa anche per far pressing sul Siviglia affinché presenti il prima possibile una nuova proposta.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy