Lazio, da Inzaghi a Inzaghi. E la storia chiama Chelsea

Lunedì il sorteggio, c’è anche il Chelsea

di redazionecittaceleste

ROMA – 20 anni dopo la Lazio è agli ottavi di Champions League. L’ultima volta che ciò è accaduto c’era Simone Inzaghi in campo, oggi in panchina. E già, siamo davvero al cospetto di una – ormai lo possiamo dire – leggenda della storia biancoceleste: protagonista in Italia ed in Europa da calciatore, ora anche da allenatore. Lunedì a Nyon la Lazio conoscerà il suo avversario, tra questi potrebbe essere pescato il Chelsea, squadra che fa parte eccome della storia di Inzaghi. L’edizione odierna del Corriere dello Sport, infatti, titola “La storia chiama Chelsea”.

Era il 22 marzo 2000 quando Simone propiziò con un gol in scivolata la rimonta sui Blues allo Stamford Bridge, Mihajlovic segnò il secondo gol che annullò l’iniziale vantaggio di Poyet. L’aquila laziale, quella meravigliosa di Erikkson, si qualificò ai quarti di finale. Le reti di Inzaghi al Chelsea non sono finite, bisogna annoverarne anche una in amichevole – al Flaminio – nel 2003. Insomma, lunedì c’è il sorteggio e la storia chiama Chelsea. Storia a cui spesso, si sa, piace ripresentarsi. E chissà, se le urne di Nyon forniranno questo strano e suggestivo tuffo di un passato tremendamente collegato al presente. Anche perché, passato e presente, hanno lo stesso nome: Simone Inzaghi. E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: “9 trattative possibili a gennaio!” >>> LEGGI SUBITO LA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy