Lazio-Verona, il meglio e il peggio: tira Caicedo, tira! Radu, che combini?

Il meglio ed il peggio di Lazio-Verona

di redazionecittaceleste

Lazio-Verona, il meglio

CAICEDO – E c’è solo lui, non potrebbe essere altrimenti. L’uomo grosso e silenzioso entra in campo e fa il suo, ancora una volta. La rete segnata, purtroppo inutile, è un gioiello che ricorda il gol segnato alla Juventus ma ne aumenta difficoltà e bellezza. Riesce sempre a duettare e a dialogare con Immobile, cosa che non è affatto riuscita a Correa quando è subentrato al suo posto. Tira Caicedo, tira! Fallo ancora, fallo sempre.

Notizie Lazio – Lazio-Verona

 

Lazio-Verona, il peggio

RADU – Fallo o no, commette una grande leggerezza in occasione del gol di Tameze. La palla poteva essere messa in fallo laterale oppure spazzata via, girarsi per proseguire il palleggio è stato un folle harakiri visto il modo in cui il Verona teneva alto il baricentro. Pecca di inesperienza, il romeno.

MARUSIC – Ha giocato? La sua presenza sulla sinistra sta andando sfumando, e forse è anche naturale che sia così. Inzaghi dovrà affrettarsi a recuperare Fares. E la società a dargli un altra freccia mancina, in attesa di Lulic. Sperando che non sia l’attesa di Godot.

IMMOBILE E MILINKOVIC – Serviva qualità al cospetto di un Verona cattivo e battagliero, sono mancati. E come si è sentito. E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: >>> “9 trattative possibili a gennaio!”<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy