Parma-Lazio, il meglio ed il peggio: finalmente Lazzari. La difesa non prende gol, ma…

Il meglio ed il peggio di Parma-Lazio

di redazionecittaceleste

ROMA – Parma-Lazio ha visto la Lazio giocare bene, vincere (0-2) ed inanellare il secondo successo consecutivo dopo quello sulla Fiorentina. La squadra di Inzaghi si rilancia in campionato e punta al derby di venerdì prossimo, il quarto posto non è più un miraggio. Ma prima, un’ultima occhiata alla partita di ieri: ecco il meglio ed il peggio di Parma-Lazio.

Parma-Lazio, il meglio

REINA – Non ci sono più dubbi, è lui il portiere titolare della della Lazio. Strakosha rischia di diventare un caso, ma Inzaghi deve badare al sodo in questo momento e lo spagnolo conferisce garanzie. Anche ieri, eccezionale con i piedi dell’imbeccare i portatori di palla. Si supera in occasione del colpo di testa di Cornelius, una parata da vedere e rivedere.

LAZZARI – Finalmente, Manuel! Gli alibi ci sono per un inizio di campionato incerto eh: le ha giocate tutte, ma proprio tutte. Ieri però, prende un bel respiro e corre come un matto sulla sua fascia di competenza, apportando alla causa l’assist per il gol di Luis Alberto. Azione, tra l’altro, innescata da lui stesso con un intercetto a centrocampo. Grande partita.

LUIS ALBERTO – È tornato anche il Mago. Luis Alberto indossa il camice del chirurgo e mette il pallone dove Sepe non può mai arrivare, che gol! Mancano ancora i suoi assist purtroppo, ma c’è tutta una seconda parte di stagione per potersi rifare. Vai, Mago!

CAICEDO – Pensare ad una sua cessione non fa sorridere, ma letteralmente ridere di crepapelle. Anche ieri si mostra decisivo e non solo per il gol, apporta un contributo non indifferente nella costruzione delle trame offensive della Lazio, giocatore che a dir poco determinante. Incedibile, nel caso non si fosse capito, Inzaghi lo ha detto a chiare lettere nel post partita.

 

Parma-Lazio, il peggio

LA DIFESA – Ottimo il clean sheet, la Lazio riesce – finalmente – a non prendere gol. Tuttavia il parco arretrato si conferma fisicamente debole: Luiz Felipe gioca con il solito problema alla caviglia – ha un paio di sbavature ad inizio partita – ed Acerbi si è toccato per tutto il secondo tempo l’adduttore, una scena che mette i brividi ai tifosi in ottica derby. La situazione è precaria. Mercato, vieni in aiuto.

>>> Nel frattempo, parlando di Lazio, ci sono anche altre notizie importanti che stanno arrivando proprio in questi minuti <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy