• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Inzaghi furioso con la difesa: una vittoria spezzata può costare l’Europa

Inzaghi furioso con la difesa: una vittoria spezzata può costare l’Europa

Prima della conferenza, ieri sera il tecnico si era sfogato al telefono per il gol preso. Adesso ci sono sette squadre sopra la Lazio

di redazionecittaceleste

FIRENZE – E’ una vittoria spezzata. Anzi, un punto di sutura. Fa male alla classifica e non cuce il nodo d’Inzaghi alla gola: “Un pareggio non serve a nulla. Sono molto arrabbiato e rammaricato del risultato”.

eccezzzionale
Lo dice e lo ribadisce in conferenza stampa. Lo urla furioso al telefono prima di parlare ai microfoni. Ha la faccia paonazza, gli occhi lucidi quasi dopo una disfatta, Inzaghi: “Sì, perché con una squadra che gioca in questo modo l’allenatore dovrebbe essere contento, invece io sono molto deluso. Le altre corrono e non possiamo perdere punti”. Altri due dal quarto posto e sono otto. E, in attesa di recuperare la sfida con l’Udinese, adesso sopra la Lazio di squadre ce ne sono addirittura sette. In questo momento i biancocelesti sono fuori dall’Europa, ma Inzaghi giura di non aver nessuna paura: “Non posso averne, vedendo la squadra giocare così. Siamo venuti a Firenze e Strakosha non ha fatto una parata. È tanto doloroso questo stop, dovremo analizzare però con i ragazzi soprattutto l’atteggiamento del secondo tempo. Abbiamo perso fluidità e palleggio, abbiamo avuto poca forza per riportarci in vantaggio”. Insomma, dopo il gol preso si è sentito, eccome, il contraccolpo.

ERRORE
E pensare che per un tempo la Lazio sembrava davvero tornata la macchina perfetta. Magari non una Ferrari, ma coi suoi quattro rulli motori era impossibile pensare a quella velocità al pari. Invece, è bastato un piccolo errore per far tornare un vecchio limite. L’esperto Radu si fa saltare come un principiante da Marillas, che mette la palla al centro. Per la prima volta Acerbi è in ritardo: “Dovevamo marcare meglio Muriel al centro. Ai miei difensori però posso dire poco, non abbiamo concesso quasi nulla, è impossibile rimproverargli un’occasione”. Eppure a fare mea culpa è lo stesso difensore: “Due punti persi, riscattiamoci col Parma”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy