• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Caicedo o Correa? L’argentino: “Conta solo vincere”

Caicedo o Correa? L’argentino: “Conta solo vincere”

Contro l’Inter spunta un improvviso ballottaggio dal primo minuto al fianco d’Immobile

di redazionecittaceleste

ROMA – Improvvisamente sorgono dei dubbi. Ci sta pensando, eccome, Inzaghi. Ha studiato e ristudiato la prestazione di Coppa con l’Inter, per questo Caicedo adesso può rientrare a sorpresa fra i titolari.

eccezzzionale
Sino a qualche giorno fa, Inzaghi non aveva troppi pensieri, sono sopraggiunti negli ultimi giorni. Inizialmente aveva già deciso di schierare la Lazio fantasia con Immobile e Correa davanti. Adesso sono sopraggiunte nuove riflessioni. Perché Caicedo il 31 gennaio aveva spaccato la partita con la sua stazza e permesso a Immobile di muoversi con più disinvoltura. Dunque potrebbe essere anche questa la nuova chiave tattica. Anche perché pure stavolta in difesa con Skriniar ci sarà Miranda. La Lazio dovrà fare a sportellate per entrare in area. E il fisico dell’equadoregno potrebbe rivelarsi decisivo. Dall’altro canto però anche Correa potrebbe mettere in difficoltà con i suoi scatti la retroguardia nerazzurra. Insomma, il dilemma continua.

QUASI EX
Per Correa potrebbe essere una sfida particolare. Proprio “El Tucu”, infatti, prima di arrivare in Italia alla Sampdoria, ai tempi dell’Estudiantes, fece un provino ad Appiano Gentile per l’Inter. Risale al 2013 quando, l’ex biancoceleste ma anche neroazzurro Juan Sebastian Veron, propose l’argentino all’Inter. Dopo due settimane in prova, notate le sue qualità, la dirigenza interista decise di mettere sotto contratto il giovane argentino per una cifra non più alta di 700 mila euro. Dall’Argentina però la proposta fu rispedita al mittente, perché la società ora gestita proprio dall’ex centrocampista Veron, diventato Presidente, chiedeva una cifra minima di 2 milioni per la cessione. L’Inter decise così di fare a meno del ragazzo, rimandandolo in patria. El Tucu, dopo aver fatto le fortune di Samp e Siviglia, ora si trova bene alla Lazio e, proprio domenica, potrebbe essere la serata giusta per punire di nuovo una big (in gol contro il Milan nell’1-1 dell’Olimpico allo scadere), questa volta da “ex”.

VITTORIA
Poco fa proprio Correa ha parlato anche ai microfoni di Sky sport: Correa, che ha parlato così ai microfoni di SkySport: “Partita troppo importante. Se facciamo buon risultato possiamo sognare. Servono testa e cuore. Abbiamo perso tanti punti per strada. Sappiamo che l’obiettivo è difficile, ma ci proveremo fino alla fine. Non so se siamo la squadra più in forma del momento, ma le ultime tre abbiamo dimostrato grande personalità e di essere grande squadra che fa divertire”. Abbiamo trovato l’assetto giusto. Teniamo di più la palla e per noi è più facile, la partita la facciamo noi. Corriamo tutti di più. C’è grande sacrificio da parte del gruppo, e questo è fondamentale”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy