LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Immobile sugli scudi, Milinkovic illumina Genova

le pegelle a firma del direttore Stefano Benedetti

di redazionecittaceleste

Strakosha: 7.5 Con la sua divisa giallo fosforescente incanta gli avversari e al 41esimo minuto da distanza ravvicinata fa una parata che vale un gol salvando il momentaneo vantaggio targato Ciro Immobile. Al 52esimo minuto salva il risultato per l’ennesima volta con una parata mozzafiato su Gabbiadini.

Luiz Felipe: 7 Il brasiliano ha vinto il ballottaggio con Vavro che dovrà lottare per conquistarsi il posto da titolare. Gioca un buona partita anche se con qualche sfumatura. È molto concentrato, non rischia mai, marca l’uomo, recupera diversi palloni e immediatamente fa ripartire il contropiede.

Acerbi: 7 Il re leone riprende il suo posto al centro della difesa concentrato e determinato come lo avevamo lasciato. Gioca un buon primo tempo continuando a trasmettere ai suoi compagni quella solita sicurezza che lo caratterizza. Viene ammonito al 43esimo minuto entrando in maniera poco amichevole sulle gambe di Gabbiadini, un fallo ingenuo più che evitabile. Al 67esimo minuto si china per terra e chiama la panchina toccandosi la parte posteriore della coscia destra. Inzaghi vorrebbe sostituirlo ma lui non ne vuole sapere. Al 70esimo Inzaghi decide di non rischiare e lo cambia, al suo posto entra Vavro.

Radu: 7 Gioca un primo tempo privo di grandi emozioni. Fa il suo e lo fa bene. È veloce, dinamico, reattivo, instancabile. Una certezza.

Lazzari: 7.5 La prima grande occasione da gol arriva al quindicesimo minuto del primo tempo proprio dai suoi piedi, assist perfetto per Immobile al quale però si oppone Audero con una parata felina. Al 20esimo minuto del primo tempo arriva anche la prima ammonizione con la maglia biancoceleste per via dell’intervento scomposto sull’ex giallorosso Caprari. Gioca una grande partita correndo sulla fascia destra senza fermarsi mai. Al 65esimo minuto viene sostituito, al suo posto entra Marusic.

Parolo: 7.5 Gioca un’ottima partita giganteggiando a centrocampo. Attento, concentrato, preciso. Un giocatore d’esperienza, tattico, affamato che ha ancora molta voglia di mettersi a disposizione dei compagni. Lotta su ogni pallone con la bava alla bocca. È ovunque.

Marusic: 6 viene schierato da Inzaghi al 65esimo minuto al posto di Lazzari. Entra e comincia a correre come un toro scatenato adattandosi perfettamente al bellissimo gioco che la Lazio stava effettuando.

Vavro: Fa il suo esordio al 70esimo minuto subentrando al posto di Acerbi. Il risultato è già scritto, la Lazio sta già vincendo 3-0. Non è ancora riuscito a mettere in mostra le proprie qualità. Per il momento basta la sua imponenza per spaventare gli avversari
[22:32, 25/8/2019] Stefano Benedetti: Milinkovic: 7.5 Si accende e si spegne ma quando si mette in mostra sono guai per tutti. La sua gara è senza dubbio positiva anche se nel primo tempo si divora un gol di testa piuttosto clamoroso. Nella ripresa illumina Genova con due assist fantastici. Gara pazzesca.

Luis Alberto: 7 Come ha dichiarato Inzaghi nella conferenza stampa di sabato svaria in ogni zona del campo…difesa inclusa. Fa il rifinitore ma anche un lavoro a centrocampo di grande efficacia. Illumina la Lazio e la sua prestazione servendo un pallone a dir poco fantastico per Correa che realizza il secondo gol per la Lazio

Lulic: 6.5 Comincia bene ma cala inevitabilmente nella ripresa dopo aver, come al solito, dato tutto quello che poteva dare. Prezioso nelle ripartenze, si mette in mostra anche nel mettere ordine a centrocampo. Prestazione più che positiva.

Immobile: 8 Un gol fatto (bellissimo), uno divorato, un altro parato da Audero, un altro fatto. Presente su ogni pallone offensivo lo abbiamo visto più volte anche in difesa a sbrogliare situazioni ingarbugliate. 101 gol in serie A. Ciro è tornato. Eccome se è tornato.

Correa: 7 Lo vediamo per la prima volta dopo 20 minuti del primo tempo ma da quel momento si tratta di un crescendo pazzesco degno di una grande orchestra…calcistica. Una vera e propria spina nel fianco della difesa Sampdoriana. Corona la sua gara con un gran diagonale che permette alla Lazio di realizzare il secondo gol.

Inzaghi: 8 Aveva solo Lazzari come volto nuovo ma la SUA Lazio ritrova l’armonia di gioco, la forza e la freschezza per giganteggiare su un campo decisamente scomodo come quello di Genova. Una prova veramente convincente che regala anche un reparto difensivo molto più equilibrato. Davvero bene.

A cura di Stefano Benedetti

Nel frattempo, per tutti i fanta-allenatori lettori di Cittaceleste.it, è pronta un’esperienza pazzesca… con in palio un montepremi complessivo da 250mila euro e… un JAGUAR F-PACE! >>> SCOPRI DI PIU’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy