• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Marusic e Patric, la rivincita della destra

Marusic e Patric, la rivincita della destra

Il primo sino a ieri era stato autore di una stagione del tutto incolore. Il secondo da dimenticato è diventato un oggetto prezioso, tanto da essere preferito al centro a Bastos

di redazionecittaceleste

ROMA – Da criticati a esaltati. Da emarginati a rigenerati. Applausi per Marusic e Patric. Le loro scelte sembravano impopolari e particolari, invece ieri a Firenze ha avuto ragione Inzaghi.

eccezzzionale
Nessun discorso politico, per carità, ma questa sembra la rivincita della destra. Parliamo di fascia. Marusic non l’aveva più coperta né asfaltata. Prima nel derby e poi a Firenze l’ha esaltata. Forse l’arrivo di Romulo gli ha messo un po’ di paura, fatto sta che il montenegrino finalmente è in netta crescita. Già aveva fatto un lavoro prezioso su Kolarov contro la Roma, ieri ha lottato e spinto la squadra. Avanti e indietro con continuità, sembrava di non vedere un Marusic così da un’eternità. Precisamente dalla scorsa stagione, quando Adam risultò importante con 7 assist e due gol nel suo curriculum. Aveva avuto diversi problemi alla schiena a minarne l’annata, speriamo non venga stoppata più la sua corsa.
PATRIC
Anche Patric è ormai da tempo in ascesa. Già in Europa era stato reinserito nella lista ed era stato utile nell’emergenza col Siviglia. Poi era tornato in panchina sino all’ultima sorpresa. Con Bastos rigenerato, Inzaghi ha preferito comunque Patric sul centro-destra per contrastare la Fiorentina ed avere un maggior margine in fase di ripartenza. Con lo spagnolo la Lazio, nelle intenzioni, poteva avere maggiore iniziativa. Così è stato come evidenziato da ogni statistica: 61 tocchi, 48 passaggi, 5 cross, 8 lanci lunghi e addirittura una chance creata in attacco.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy