Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a news

Extra Lazio – Per la Salernitana è una corsa contro il tempo

Salernitana, Lotito e Fabiani

Sette giorni separano il club campano dalla scoperta del proprio destino. Sarebbero tre le potenziali soluzioni, due quelle a lungo termine

redazionecittaceleste

Sarà un Natale tutt’altro che tranquillo che si vivrà dalle parti di Salerno. Come noto, infatti, la Federazione non ha scelto di essere indulgente con il club campano, non concedendo alcuna proroga. In sostanza, o la cessione del club avverrà entro il termine previsto del 31 dicembre, oppure la Salernitana dovrà dire addio alla Serie A. Non lo scenario migliore senza dubbio, senza dimenticare la situazione legata al Covid, che ancora spaventa la rosa. Squadra che, tra l’altro, è ancora in attesa di scoprire il verdetto della gara non disputata né, inizialmente, rinviata contro l’Udinese.

 Salernitana di Lotito

Ma intanto, come accennato, ciò che preoccupa maggiormente è senza dubbio la situazione legata al futuro della società. Stando a quanto riportato questa mattina dal Corriere dello Sport, si profilerebbe una corsa contro il tempo da due lati, con una terza opzione sullo sfondo. Da una parte, infatti, ci sarebbe la Cordata Agnello, coordinata da Roma dall’avvocato salernitano Simone Ferrara e Domenico Cerruti. Da parte loro, per voce dell’avvocato, nessun commento se non la conferma di avere “una speranza”. L’obiettivo, stando al quotidiano romano, sarebbe quello di riuscire a fare una proposta entro oggi e poi procedere al bonifico il 27 dicembre.

Ancora meno dichiarazioni arrivano da Torino e, nel specifico dalla Console&Partners. Affiancata da un fondo lussemburghese, dovrebbe riformulare una offerta ufficiale tra lunedì 27 e martedì 28 dicembre. Da parte dei piemontesi dovrebbero arrivare garanzie che fin qui sono mancate, da parte del club, invece, sono attesi chiarimenti su alcune voci del bilancio. Intanto, rimane sulla sfondo la terza opzione. Quella che porta al notaio Orlando di Salerno. Non esattamente una proposta di livello uguale alle altre due. Sarebbe infatti una soluzione estrema, qualcosa a cui aggrapparsi per non affondare. L’obiettivo, infatti, sarebbe quello di fornire una soluzione ponte momentanea. A prescindere dalla soluzione, entro sette giorni si scoprirà il destino del club campano.