Lazio fuori dalla Coppa Italia, Hoedt ammette: “Tutta colpa mia”

Hoedt si prende la colpa dell’eliminazione

di redazionecittaceleste
Wesley Hoedt

ROMA – Pomeriggio amaro per la Lazio, la squadra di Inzaghi deve prematuramente abbandonare la Coppa Italia, una competizione nella quale si è sempre distinta per bravura e capacità di andare fino in fondo. Peccato, con un campionato dove il quarto posto è all’insegna della bagarre – ed è coinvolta anche l’Atalanta – ed una Champions League che rischia di terminare dinanzi ai campioni in carica del Batern Monaco, la Coppa Nazionale poteva diventare il fiore all’occhiello della stagione biancoceleste. Sul banco degli imputati è finito soprattutto Wesley Hoedt: il difensore olandese è stato protagonista in negativo nel pomeriggio bergamasco con una prestazione negativissima. Sua, la responsabilità in occasione di 2 dei 3 gol atalantini, e rischia di innescare addirittura la goleada con il calcio di rigore concesso dopo l’entrata killer su Duvan Zapata.

Una prestazione davvero brutta, ma da dimenticare in fretta: le scelte non fioccano per Inzaghi sul fronte difensivo, nonostante l’arrivo di Mateo Musacchio. Lo sa Hoedt, tant’è che ci mette la faccia su Instagram alla ricerca di un perdono da parte dell’ambiente e prima di riproiettarsi sul calcio giocato. Non c’è tempo, si deve correre e voltare subito pagina. Le sue parole sono chiare: “Chiedo scusa a tutti i tifosi laziali ed ai miei compagni di squadra, è stata colpa mia se siamo stati eliminati oggi. Adesso posso solo lavorare a testa bassa per farvi vedere che non sono il giocatore sceso in campo oggi”.  >>> Nel frattempo, parlando di Lazio, ci sono anche altre notizie importanti che stanno arrivando proprio in questi minuti <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy