stagione

Europei 2020, pres. AIC: “Sarà la UEFA a decidere cosa fare in vista di giugno”

Il presidente dell'Associazione Italiana Calciatori analizza il momento delicato a causa dell'allarme coronavirus

redazionecittaceleste

Allarme coronavirus

—  

ROMA - L'emergenza Coronavirus sta seriamente condizionando il campionato italiano, infatti per il prossimo mese tutti i match in calendario saranno disputati a porte chiuse. Potrebbero slittare anche gli Europei di giugno, ma sarà la UEFA a prendere una decisione. Il vicepresidente dell'Associazione Italiana Calciatori (AIC) Umberto Calcagno, è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per analizzare la situazione: "La UEFA dovrebbe valutare la situazione in vista degli Europei? Mi affido a chi se ne intende più di noi. Dobbiamo tenere in considerazione qualsiasi ipotesi. La situazione attuale prevede porte chiuse e si spera entro qualche settimana di tornare alla normalità. Se così non dovesse essere, la UEFA ripenserà a tutte le competizioni. Inutile però creare allarmismo, ma non va neanche sottovalutata la situazione. A noi interessa la salute degli atleti e garantire gli eventi, finché la situazione lo permette".

Potresti esserti perso