Coronavirus, troppi casi in Inghilterra: la Premier pensa allo stop

La Premier League è proccupata da i troppi giocatori risultati positivi al coronavirus durante le ultime festività natalize

di redazionecittaceleste
Coronavirus: abbonati Premier League

ROMA – Gennaio 2021 doveva essere il mese della svolta. Dopo un anno di coronavirus le contromisure sembrano essere finalmente pronte. Ma a quanto pare non è esattamente così. In Inghilterra per esempio, nella massima divisione, durante la settimana di Natale i controlli ai calciatori sono continuati così come sono continuiate ad essere riscontrate le positività di alcuni tesserati. Dal 21 al 27 di dicembre, i giocatori trovati positivi al Covid-19 sono stati 18. Ciò ha compromesso il regolare svolgimento della sfida tra Manchester City ed Everton in programma in questo periodo. Perciò in Premier League si starebbe pensando ad una sospensione proprio ora che il vaccino sembra pronta.

L’IPOTESI – Tuttavia non si tratterebbe di un fermo definitivo ma piuttosto di una pausa lunga un paio di settimane. Le cose in Inghilterra e nel Regno Unito, sotto il punto di vista della situazione sanitaria, non sembrano essere del tutto sotto controllo e quattordici giorni di quarantena forzata potrebbero essere ciò che occorre. In questo modo chi è trovato positivo ha il tempo di guarire e si limitano gli altri potenziali contagi. A riportare tale ipotesi è stata il Telegraph alcune ore fa.

IN ITALIA – In Italia invece le partite che sono state rinviate sono state recuperate per tempo. Di fatto all’appello manca solo la sfida tra Udinese e Atalanta rinviata poco prima delle festività natalizie causa maltempo. Dopo la pausa è giunto il momento di tornare in campo: tutte le compagini saranno impegnate a partire da domenica prossima. Alle 12:30 i primi due club che calcheranno il terreno di gioco nel primo incontro del nuovo anno saranno Internazionale e Crotone. Gli uomini di Antonio Conte vogliono il titolo e sperano di ottenerlo, così come quelli di Giovanni Stroppa si impegneranno per la promozione. Secondo il ministro dello sport e delle politiche giovanili, Vincenzo Spadafora, da qui a breve anche lo sport amatoriale e quello dilettantistico dovrebbero ripartire. E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: “9 trattative possibili a gennaio!” >>> LEGGI SUBITO LA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy