Ballotta: “Lazio, ora serve continuità”

Ballotta: “Lazio, ora serve continuità”

L’ex giocatore biancoceleste ha detto la sua sulla stagione di Inzaghi e dei suoi ragazzi

ROMAMarco Ballotta, ex portiere biancoceleste, ha parlato ai microfoni di Elle Radio. Sulla situazione dei portieri in casa Lazio, ha detto: “Penso si debba ripartire obbligatoriamente da Strakosha, perché si è fatto trovare pronto quando si è capito che Marchetti non poteva proseguire. D’altronde una grande squadra ha bisogno di due portieri di grande livello, e Strakosha si è dimostrato pienamente all’altezza della situazione”.

Sulla finale di Coppa Italia, ha detto: “La Juventus non ha fatto altro che confermare la propria forza, sovrastante in ogni reparto, e la Lazio purtroppo non poteva fare di più. La Juventus ha dimostrato di essere davanti a tutti e di poterci stare ancora per molto tempo”. Sulla stagione della Lazio, ha detto: “Ha fatto un’annata impensabile, si è vista la mano di un allenatore che conosce l’ambiente da vent’anni e che si è imposto a prescindere da quelle che erano le premesse estive. Era il destino di Simone Inzaghi dimostrare il suo valore alla Lazio ed è stato sicuramente l’elemento che più ha impressionato. Difficoltà nel ripetersi? Senza dubbio. Per il gioco espresso e per la determinazione, quest’anno è stato esemplare e confermarsi è sempre l’esame più difficile. Adesso viene il bello, il tecnico si è consolidato dopo il suo primo anno nel calcio vero e dovrà dimostrare continuità”.

lazio-esultanza

Sul campionato di Serie A, ha detto: “Questa è stata un’annata particolare, senza le milanesi a livello competitivo. Credo che Inter e Milan nella prossima stagione torneranno, e il livello si alzerà sicuramente. La Lazio avrà bisogno di migliorare, magari anche tramite una cessione eccellente che possa aumentare il budget di mercato. L’anno scorso la Lazio aveva problemi in difesa e li ha risolti, così come in attacco l’arrivo di Immobile ha risolto molte situazioni. Un sacrificio si potrebbe fare in attacco, dalla cessione di Keita potrebbero arrivare maggiori risorse per il mercato”. Poi, una chiosa sulla lotta salvezza: “Credo che il punto di differenza che divide al momento Empoli e Crotone sia decisivo, i giochi potrebbero essere già fatti”.

Anche un altro ex biancoceleste ha detto di apprezzare Inzaghi e il lavoro che ha fatto: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy