UFFICIALE – Nord chiusa contro Verona e Sassuolo, 65mila euro d’ammenda alla Lazio. Che intanto riapre la Curva Maestrelli…

UFFICIALE – Nord chiusa contro Verona e Sassuolo, 65mila euro d’ammenda alla Lazio. Che intanto riapre la Curva Maestrelli…

La Nord rischia la chiusura per due turni contro Verona e Sassuolo

derby

AGGIORNAMENTO ORE 17.40 – La S.S. Lazio comunica che, in virtù della sentenza del Giudice Sportivo, per la gara di campionato dell’ 11 febbraio con l’Hellas Verona saranno chiusi al pubblico i seguenti settori:

– CURVA NORD

– DISTINTI NORD-EST

– DISTINTI NORD-OVEST

Si comunica che, verrà aperta a breve la vendita del settore della CURVA SUD.

AGGIORNAMENTO ORE 14.33 – Due giornate a porte chiuse alla Curva Nord e 50mila euro di ammenda alla Lazio per gli ululati razzisti a Koulibaly e quelli discriminatori rivolti ai tifosi Napoli. Questa la decisione del Giudice Sportivo Tosel. La sanzione verrà scontata nelle partite casalinghe contro Hellas Verona (in programma giovedì 11 febbraio alle 20.45) e Sassuolo (lunedì 29 febbraio alle 19), come anticipato da noi in esclusiva ieri sera. La Lazio valuta se fare ricorso, ma difficilmente riuscirà a cambiare la decisione. C’è la recidiva e già il club si aspettava questa punizione. Inoltre sono stati comminati 15000 euro di multa per i cori di discriminazione territoriale nei confronti dei tifosi del Napoli, quindi la multa totale è di 65000 euro. Oltre alla Curva Nord, saranno chiusi anche i distinti ovest e i distinti nord.

LEGGI QUI IL COMUNICATO UFFICIALE 

ROMA – Lazio-Napoli sospesa per tre minuti dall’arbitro Irrati per cori di discriminazione razziale e territoriale contro Koulibaly e i tifosi partenopei (“Vesuvio lavali col fuoco”). E ora il club biancoceleste rischia grosso. Anche perché c’è la recidiva. Lo scorso 10 febbraio 2015, i “buu” a Niang ed Edenilson erano costano cari contro il Genoa. Il Giudice sportivo aveva squalificato per un turno la curva Nord dell’Olimpico, con “pena sospesa per un periodo di un anno con l’avvertenza che, se durante tale periodo sarà commessa analoga violazione, la sospensione sarà revocata e la sanzione sarà aggiunta a quella comminata per la nuova violazione”. Dunque, ora ben due (e non solo una) giornate casalinghe di stop: dovrebbe arrivare la chiusura del settore (forse anche dei Distinti) contro Verona (11 febbraio) e Sassuolo (28 febbraio), secondo le nostre indiscrezioni. Dipenderà dal referto di Irrati.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy