Lazio, a Crotone per il record (e non solo)

Lazio, a Crotone per il record (e non solo)

I biancocelesti possono ancora superare il record di punti della Lazio di Eriksson, ma anche il lato economico ha la sua importanza

ROMA – Il campionato non è ancora finito e la Lazio, nonostante abbia già conquistato l’accesso diretto alla prossima Europa League, avrà sicuramente voglia di chiudere in bellezza la stagione. L’ultima giornata vedrà i biancocelesti in scena all’Ezio Scida di Crotone, in un clima che si preannuncia caldissimo: i pitagorici, infatti, hanno ancora una speranza di salvezza, nel caso in cui il Palermo dovesse riuscire a fermare l’Empoli. Se così fosse, una vittoria contro la Lazio basterebbe per scavalcare i toscani e raggiungere la salvezza. Ma la Lazio non ha intenzione di cedere facilmente.

RECORD

La squadra di Inzaghi, infatti, ha la possibilità di battere un record. Anzi, di batterne due in un solo colpo. Chi li detiene è la Lazio 1999/2000. Quella di Eriksson, quella di Cragnotti. Quella dello scudetto e del record di punti. Allora furono 72 quelli conquistati, ottenuti soprattutto grazie a ventuno vittorie. I biancocelesti, oggi, sono a quota 70 e hanno vinto anche loro ventuno volte. Ottenere i tre punti all’Ezio Scida, quindi, vorrebbe dire superare entrambi questi traguardi e catapultarsi dritti nella storia della Lazio. Un obiettivo sicuramente di prestigio, nonostante non porti conseguenze economiche.

cragnotti-lazio

TEMPI CHE CAMBIANO

E salta all’occhio un dato: quella Lazio, nel 2000, vinse il campionato con gli stessi punti che oggi non basterebbero neanche per raggiungere il preliminare di Champions League. Vincere il campionato con 72 punti, al giorno d’oggi, sarebbe impossibile. Un esempio: nei suoi sei scudetti consecutivi negli ultimi sei anni, la Juventus non è mai scesa sotto gli ottantaquattro punti. Quella del 2000 era sicuramente una Serie A più competitiva, come sottolineato ieri da Luca Marchegiani su Sky Sport, durante la telecronaca di Lazio-Inter. Marchegiani stesso faceva parte di quella Lazio che potrebbe veder battuto il suo record domenica sera.

A LIVELLO ECONOMICO

Ma c’è anche un lato economico: arrivare quinti o arrivare quarti non è precisamente la stessa cosa. E la differenza è di quasi un milione di euro. Oltre a questo, restare sopra all’Atalanta significherebbe molto a livello di marketing: il piazzamento in classifica è uno dei criteri per la ripartizione futura dei diritti TV. Non solo per il record, quindi: la Lazio vorrà vincere anche per motivi economici.

MOTIVAZIONI A CONFRONTO

Quindi da una parte ci sarà la voglia di salvezza del Crotone, dall’altra l’orgoglio di una Lazio che cercherà di battere un record storico e di Il presidente Gianni Vrenna ha motivato la squadra in vista dell’ultima di Serie A, e Lotito dopo la sconfitta con l’Inter avrebbe annullato i due giorni di riposo previsti in settimana. Il campionato non è ancora finito. Il Crotone per la salvezza, la Lazio per la gloria: allo Scida sarà sfida aperta tra due squadre che lotteranno fino all’ultimo. La Lazio, al seguito, avrà sicuramente i suoi tifosi, che nell’ultima all’Olimpico hanno caricato la squadra in vista del prossimo futuro: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

12

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy