De Vrij: “La Lazio quest’anno è più forte e si riprenderà l’Europa”

De Vrij: “La Lazio quest’anno è più forte e si riprenderà l’Europa”

Queste le parole del giocatore biancoceleste ai microfoni della radio ufficiale biancoceleste

ROMA – Da Verona a Verona, riecco de Vrij: “Stiamo crescendo molto perché ogni settimana lavoriamo insieme fra i difensori. Miglioriamo perché sappiamo cosa dobbiamo fare, ripetendo sempre le situazioni di gioco. I nuovi acquisti sono molto forti, la Lazio è cresciuta”. Si riprende dopo la sosta, a Stefan manca l’Olanda: “Sì, ma la priorità ora è la Lazio. Sinora ho giocato solo 2 partite 90 minuti. Per riprendermi la Nazionale, devo continuare così”. Contro l’Atalanta in coppia con Hoedt: “Ormai ci conosciamo e si vede. Sappiamo come dobbiamo difendere e costruire insieme. Parlare la stessa lingua ci aiuta, anche se noi abbiamo imparato bene l’italiano e questo ci aiuta”. C’è anche il connazionale Kishna: “Sta bene ed è in forma. Ricardo è un ottimo giocatore con grandi piedi. E’ veloce e sa crossare”.

RIABILITAZIONE – Ibernate de Vrij, ora s’immerge nei cubetti di ghiaccio come l’ex Klose: “Dopo l’allenamento faccio 20 minuti di crioterapia sino al collo. Dopo sono congelato per un’ora, ma poi sono ancora più in forma”. Gli mancava il campo: “Mi piace stare con i miei compagni e lavorare col pallone. Sono sempre rimasto ottimista, l’infortunio è stato un passo indietro e io ne ho fatti due davanti”. Il ritorno a Bergamo: “Non ho pensato tanto a questo, mi sono concentrato parecchio sulla partita e sulla squadra. Di sicuro avevo tanta voglia”. Con la Juve nella difesa a tre: “Io mi trovo bene in qualunque maniera. Secondo me Inzaghi ha fatto bene a schierare quel 3-4-3 contro i bianconeri. Siamo stati sfortunati, ma loro sono i più forti d’Italia”. Tanti complimenti comunque per la prima all’Olimpico: “C’è il rimpianto, fa sempre male perdere. E’ stato bello giocare in casa dopo un anno. Sentivo nostalgia anche dei tifosi e volevo vincere per loro quella sfida. Ora però guardo già avanti”.

AVANTI LAZIO – C’è il Chievo domenica a Verona: “Spero di fare un gol col Chievo, anzi lo farò come quando segnai contro il Bassano. Un’emozione bellissima. Anche se per un difensore la priorità è sempre non subirlo. Sappiamo come giocano loro, è una sfida tosta. In casa sono particolarmente bravi, ma noi staremo attenti. E siamo fiduciosi”. L’obiettivo della Lazio è chiaro: “Il prossimo anno vogliamo giocare in Europa. Il primo anno mio qui è stato bellissimo e voglio ritornare a quei livelli”. De Vrij non s’accontenta: “Io odio perdere, anche in partitella. Secondo me è una bella cosa, la voglia di vincere è quella che ti fa arrivare lontano durante la stagione”. Non parla di futuro, Stefan, ma è tranquillo sulle sue condizioni: “Non so ancora al 100%, sento ancora un po’ di dolore al ginocchio. Ma è normale dopo un infortunio così grave, sto migliorando pian piano fisicamente, manca poco”. Allora non capiterà mai più errore come quello su Khedira: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy