Ledesma: “La Lazio mi manca sempre di più”

Ledesma: “La Lazio mi manca sempre di più”

L’ex capitano biancoceleste ha parlato della salvezza della Ternana, del suo passato alla Lazio e di tanto altro

ROMA – Ai microfoni di TMW, Cristian Ledesma, ex capitano biancoceleste, ha raccontato la sua stagione alla Ternana ed è tornato anche sulla sua ex squadra, la Lazio.

Sulla salvezza raggiunta, ha detto: “E’ stata una vera impresa vedendo la situazione dopo il mio arrivo, non solo sotto l’aspetto dei numeri e dei risultati, ma anche sotto l’aspetto di squadra. E’ stato bravo il mister a mettere a posto la situazione e a far rendere al meglio alcuni giocatori. Nello spogliatoio sicuramente ho cercato di dare l’esempio, prima in allenamento e poi in partita. Mi hanno affidato la fascia di capitano dal primo giorno, e io mi sono preso sin da subito questa responsabilità. E’ gratificante arrivare in una società dove non ti conoscono e per me è stato un orgoglio aiutare tutti i ragazzi sopratutto sul campo”.

Sul possibile ritorno di Palombi alla Lazio, dopo il prestito alla Ternana, ha detto: “Un ritorno dipende dalle aspettative della Lazio, perché un’esperienza in Serie B l’ha fatta. Può crescere sia con la Lazio che facendo un altro anno in Serie B. Se deve tornare per essere uno dei tanti, io gli consiglierei di fare un altro anno in Serie B. Per i giovani è importante fare minuti e giocare, perché ti aiuta a crescere, sia che lotti per i playoff, sia che lotti per la salvezzza”.

Su Liverani, ha detto: “E’ stato importantissimo il suo arrivo. Lo paragono alla situazione di quando è venuto Reja alla Lazio al posto di Ballardini: ha portato quella tranquillità e quell’ottimismo che serviva in quella situazione. Perché vi assicuro che da dentro la situazione era molto difficile, eravamo quasi rassegnati alla retrocessione”.

Sulla finale di Coppa, ha detto: “Non penso non sia andato qualcosa. Era una partita secca, ma i comunque i bianconeri sono al di fuori dalla portata delle altre squadre della Serie A. Anche se l’episodio di Keita avesse portato al vantaggio della Lazio, la Juventus l’avrebbe portata a casa ugualmente. Sono superiori sia a livello di organizzazione che a livello societario, hanno qualcosa in più rispetto agli altri. La Lazio è una squadra giovane, ha bisogno di questi momenti per acquistare esperienza. Più meriti della Juve che demeriti dei biancocelesti. Non va ridimensionato il lavoro fatto fino ad ora, solo per aver perso contro una squadra così forte”.

ledesma-lazio

Su Keita, invece: “E’ cresciuto tanto, al di là dei problemi di inizio stagione. Quell’episodio mi ha sorpreso, perché era migliorato tanto sull’aspetto comportamentale. Io gli consiglio rimanere per continuare a crescere ancora e continuare a mostrare quanto di buono fatto fino ad ora”.

Infine, su un suo ritorno alla Lazio: “La Lazio mi manca sempre di più, però adesso ho appena finito questa esperienza importante qui a Terni. In futuro mi siederò al tavolo con la mia famiglia e decideremo se continuare questa esperienza qui alla Ternana”.

Anche un altro ex capitano biancoceleste ha speso belle parole per la Lazio: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

12

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy