Lazio, a gennaio arrivano i rinforzi: dalla difesa all’attacco

Lazio, a gennaio arrivano i rinforzi: dalla difesa all’attacco

Il ds Tare è deciso a regalare a Inzaghi i tasselli giusti per continuare a volare sempre più in alto

di Simone Cesarei

ROMA- Lazio, Lazio e ancora Lazio. Questa prima parte di stagione ha visto i biancocelesti come assoluti protagonisti. Quarto posto in campionato, con una partita da recuperare e la possibilità di accorciare ancora in classifica, e primo posto nel girone di Europa League conquistato con due turni d’anticipo, mica male. Sembra una macchina perfetta, questa Lazio. Felice, spensierata, irriverente. Incurante dell’avversario, consapevole della propria forza, la sfrontatezza non è mai stat un problema dalle parti di Formello. I tifosi finalmente vedono una squadra capace di lottare per obiettivi importanti, capace di restituire la lazialità ai fasti di un tempo. Tuttavia è inevitabile pensare che con il susseguirsi degli impegni ravvicinati la squadra potrebbe calare a livello fisico, lasciando per strada punti importanti. Ecco perchè Inzaghi si aspetta qualche rinforzo di qualità dalla società nel mercato di gennaio.

REGALI

Cristante

E’ una rosa di tutto rispetto, quella allestita dal ds Tare. Il braccio destro di Lotito si sta rivelando uno dei migliori nel suo ruolo, ma certo che qualche aggiunta mirata alla rosa non guasterebbe. Sicuramente arriverà Martin Caceres, per puntellare una difesa che ha subito diversi infortuni in questa prima parte di stagione. L’ex difensore della Juventus è stato lasciato in presito a Verona a causa del suo status di extracomunitario e per recuperare la migliore condizione fisica. 9 presenze in totale per lui con la maglia dell’Hellas, in cui ha portato una ventata di esperienza nella fin qui disastrosa difesa degli scaligeri. A gennaio diventerà ufficialmente un difensore della Lazio, andando a sostituire numericamente Wesley Hoedt, con sei mesi di ritardo. Le ansie maggiori di Inzaghi per il reparto difensivo però riguardano il rinnovo di de Vrij. Il difensore sembrava destinato ad accettareil prolungamento del contratto offerto dal presidente Lotito, ma la firma tarda ad arrivare. In agguato ci sono Liverpool, Atletico Madrid e Juventus, ma il ds Tare resta ottimista: “A breve ci saranno notizie positive. Ovviamente finché non c’è nero su bianco nulla è ancora certo, ma ci saranno buone novità”. Intanto l’ex attaccante biancoceleste sta lavorando sotto traccia, come al solito, per rinforzare la rosa a disposizione di Inzaghi. A centrocampo sono due le piste monitorate maggiormente dal ds: la prima porta in Portogallo, ed ha il nome di Iuri Medeiros, centrocampista offensivo attualmente in forza allo Sporting Lisbona. Il portoghese classe ’94 sta trovando poco spazio e il suo club lo avrebbe messo sul mercato. Oltre alla Lazio, su di lui ci sono anche Genoa e Fortuna Düsseldorf. In estate si era parlato anche di un interessamento della Roma. Il valore del suo cartellino dovrebbe aggirarsi intorno ai 5 milioni di euro. L’altro nome caldo è quello di Bryan Cristante, vera e propria rivelazione di questa prima parte di stagione con la maglia dell’Atalanta. Non solo difesa e centrocampo però. L’ultima idea per  l’attacco laziale porta infatti il nome di Khouma El Babacar. Attaccante della Fiorentina, attualmente è la riserva del Cholito Simeone, nonostante abbia dimostrato già megli scorsi anni di avere numeri da titolare: 9 presenze fin qui per lui, tutte da subentrante, condite da 2 gol e 1 assist, vale a dire un gol ogni 106 minuti. Il ds Tare lo segue da diversi anni e la partenza a parametro zero di Djordjevic a gennaio potrebbe aprire finalmente le porte di Formello al senegalese. Il costo del suo cartellino dovrebbe aggirarsi intorno ai 10 milioni di euro, sarà lui il regalo per l’attacco di Inzaghi?

Cittaceleste.it

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy