Stadio Flaminio: primi passi verso la rinascita

Stadio Flaminio: primi passi verso la rinascita

ROMA – Si torna a parlare di stadio in casa Lazio. Il presidente del Coni Giovanni Malagò, intervenuto a Retesport, non si è nascosto: “Il Coni nella vicenda dello stadio della Roma non c’entra nulla, salvo per due aspetti. Quando la Roma avrà il proprio stadio, il Coni perderà un cliente importante e questo è un dato di fatto visto che parliamo di una società che gioca una domenica sì e una no, e in più gioca anche le coppe. Dunque il Coni dovrà trovare un modo per rendere lo stadio profittevole tutto l’anno, come fanno in America. Lo stesso discorso vale anche per lo stadio della Lazio perché è giusto che ne abbiano uno anche loro“. Nel frattempo la Getty Foundation di Los Angeles, come riportato sul proprio sito ufficiale, ha assegnato un grant di 180.000 dollari per sviluppare un piano di conservazione per il Flaminio“La stesura di un piano di conservazione per il Flaminio pone le basi per la sua tutela. Con il grant concesso all’Università La Sapienza e la cooperazione attiva del Comune di Roma potremo stilare un piano completo che consenta di tramandare questo capolavoro del moderno alle future generazioni senza prescindere dalle sue caratteristiche storiche e architettoniche”.

CAMPIDOGLIO

Il Campidoglio, tramite una nota, ha fatto sapere: “Il piano di conservazione dello stadio Flaminio è volto a promuovere, sostenere e indirizzare il successivo progetto di recupero nel rispetto della concezione originale nerviana e dell’originale funzione di stadio e impianto sportivo polivalente. Il piano sarà quindi il risultato di un lavoro congiunto del gruppo di lavoro coadiuvato da un comitato scientifico internazionale che include anche esperti di storia dell’architettura, progettazione di impianti sportivi, conservazione del moderno e ingegneria delle costruzioni. Una volta realizzato lo studio sarà poi condiviso con i soggetti pubblici e privati che stanno proponendo progetti per la struttura”.

SINDACO ROMA

Anche il sindaco di Roma Virginia Raggi ha dato segni di speranza al Corriere della Sera: “Oggi abbiamo fatto un primo passo per restituire lo Stadio Flaminio ai cittadini. Questo impianto sarà centrale per lo sport della Capitale e siamo orgogliosi che questo percorso per il suo rifacimento sia iniziato grazie all’impegno della nostra Giunta”. Nel frattempo a Formello si lavora sodo: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy