ESCLUSIVA – Anche Lotito in Campidoglio… Per lo stadio? No, battaglia sui parcheggi

ESCLUSIVA – Anche Lotito in Campidoglio… Per lo stadio? No, battaglia sui parcheggi

Le nuove disposizioni della Questura stanno ulteriormente penalizzando l’afflusso della gente biancoceleste all’Olimpico

ROMA – Mentre il presidente della Roma James Pallotta ieri era in Campidoglio per incontrare il sindaco Virginia Raggi e affrontare la questione dello stadio di proprietà della Roma, anche il presidente della Lazio Claudio Lotito veniva intercettato negli uffici del Comune. In particolare il numero uno del club biancoceleste è stato avvistato all’uscita dell’edificio di via Capitan Bavastro, nel quartiere Ostiense, sede tra gli altri dei dipartimenti di Sport e Mobilita’. Lotito si è limitato a dire di essere lì “per motivi personali”. Non ha incontrato nessuno del M5S né era in programma alcun incontro, fa sapere il vicesindaco di Roma Daniele Frongia. Qualcuno aveva azzardato che anche il presidente della Lazio fosse lì per motivi legati al suo “stadio di proprietà”, ma in realtà – secondo le nostre indiscrezioni – era stato convocato per una riunione con Atac, Coni e la stessa Roma (assente, però) per risolvere i problemi di accessibilità all’Olimpico nei giorni delle partite. Si è venuto in fatti a creare un grosso problema di ordine pubblico, dopo i divieti di parcheggio intono all’Olimpico, fissati dalla Questura. E non solo: secondo Lotito questa disposizione sta ulteriormente penalizzando i numeri di abbonamenti e tagliandi. 

Edoardo Benedetti – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy