ESCLUSIVA – Ag.Biglia: “Non devo incontrare l’Atlanta, palla alla Lazio”

ESCLUSIVA – Ag.Biglia: “Non devo incontrare l’Atlanta, palla alla Lazio”

L’argentino non si muove dalla richiesta di 3 milioni. Nell’incontro col club a giorni tutta la verità: “L’Atlanta può aspettare…”

di ALBERTO ABBATE

ROMA – Prove di firma. L’altro ieri Lucas Biglia fra mille autografi a Roma Est, domani nel rinnovo con la Lazio a vita: «Voglio portare in alto i colori biancocelesti». Sembrava già una promessa per il futuro il messaggio d’auguri recapitato in mattinata per i 117 anni del club. Invece riecco l’incertezza nella dichiarazione al tramonto: «Non è un prolungamento facile, ma l’importante è che ci sia voglia di farlo da entrambe le parti. Ne stiamo discutendo con la Lazio, io ho un’età in cui devo pensare bene cosa fare». E’ l’ultimo contratto dell’argentino, pretende 3 milioni di euro senza bonus: «La società lo sa, spero che tra un po’ si arrivi alla soluzione». Dopo la chiamata di Lotito, è atteso a Roma lo sbarco dell’agente Montepaone: «Arriverò a breve (il 18 gennaio, ndr)», assicura in esclusiva ai microfoni di Cittaceleste dall’Argentina nella notte. Ci sono Inter e Juve alla finestra per giugno, ma soprattutto l’Atlanta United dell’ex ct Tata Martino con offerte di contratto milionarie: «Non devo incontrare nessuno negli Usa – giura il manager – perché la priorità va ancora alla Lazio. La palla ora è nelle mani del club biancoceleste». Il capitano insomma ascolterà prima il cuore: «La Lazio è la mia prima grande squadra europea, quella che mi ha dato un nome importante nel calcio. Sono 117 anni di storia e tradizione». E occhio anche al sostituto: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy