ESCLUSIVA – Niente svincolati, mercato chiuso: per Inzaghi è Luis Alberto la seconda punta

ESCLUSIVA – Niente svincolati, mercato chiuso: per Inzaghi è Luis Alberto la seconda punta

Il tecnico ha studiato lo spagnolo in questi giorni, la Lazio non ha intenzione di fare ulteriori innesti. L’ultimo acquisto dovrà solo aggiustare la mira e fare più di sei gol

di ALBERTO ABBATE

ROMA – E’ il settimo spagnolo della storia della Lazio. Ecco Luis Alberto, per far dimenticare la maledizione iberica, dopo De La Pena, Delgado, Garrido, Mendieta, Oscar Lopez e Patric. Con quest’ultimo 19 partite nel Barcellona b, l’ex Liverpool e Deportivo ora avrà l’arduo compito di non far rimpiangere Candreva (impietoso il confronto nei numeri della passata stagione, seppure non la migliore biancoceleste d’Antonio), ma sopratutto di far dimenticare i suoi connazionali predecessori. Inzaghi lo sta studiando, si aspettava ben altro sull’esterno, ma adesso non ha alcuna intenzione di fare la vittima. Il mercato è chiuso – secondo le nostre indiscrezioni – e non si pescherà nient’altro nemmeno in attacco fra gli svincolati. Simoncino lavorerà con il materiale messogli a disposizione, senza far drammi. Forse, anzi togliete il dubbio, Bielsa si sarebbe dimesso con questa campagna acquisti, l’attuale tecnico biancoceleste invece vuole dimostrare di poter far bene anche così.

IDEA – Chiamatelo pure aziendalista o semplicemente “novello” senza troppe pretese, ma Inzaghi è pronto a escogitarsi di tutto anche nel reparto che sembra più scoperto. Serviva un altro attaccante? Il mister ha pronta la mossa Luis Alberto, non per forza sulla fascia, ma anche come seconda punta. Lo ha visionato col vice Farris, ecco come lo spagnolo può diventare un’arma in più con i soli Djordjevic e Immobile lì davanti, aspettando un eventuale reintegro di Keita. “Negli ultimi 40 metri posso essere letale”, giura il nuovo acquisto per smontare lo scetticismo dell’ambiente nei suoi confronti. E in effetti basta solo raddrizzare la mira. Perché sono troppo pochi 6 gol per uno che fa 2,8 tiri a partita, come nessun altro – escludendo i giocatori di Real Madrid e Barcellona – nell’ultima Liga. L’assist (8 nella stagione 2015/16) intanto è per Inzaghi. Olé: CONTINUA A LEGGEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy