ESCLUSIVA – Repice: “L’Inter non vale l’Atalanta, Lazio da quarto posto. Il gol di Callejon però è imbarazzante”

ESCLUSIVA – Repice: “L’Inter non vale l’Atalanta, Lazio da quarto posto. Il gol di Callejon però è imbarazzante”

La rubrica di Cittaceleste che dà voce ai radiocronisti

di redazionecittaceleste

ROMA – La nostra redazione ha contattato il radiocronista di “Tutto il calcio minuto per minuto” Francesco Repice, che sabato ha commentato Napoli-Lazio. Ecco le sue considerazioni sul match: “Il gol al 43esimo del Napoli ha deciso la partita. La prima rete partenopea ha fatto molto male psicologicamente ai biancocelesti. C’è stata troppa disattenzione, non si possono prendere dei gol così, soprattutto se vuoi andare in Champions League. Certi errori si vedono nelle categorie inferiori. C’è stato un pizzico di sfortuna nel secondo e nel terzo centro subito dalla Lazio, ma il Napoli ha creato delle belle azioni che avrebbero portato ugualmente al vantaggio. L’autogol di Wallace? Il brasiliano l’ha presa veramente bene, ma non è l’unico colpevole. Sento gente che discute la scelta di Inzaghi, perché avrebbero preferito vedere in campo o Bastos o Caceres. E’ il mister però che segue gli allenamenti tutta la settimana, ha fatto le scelte che riteneva opportune in base a quello che ha visto a Formello”.

MILINKOVIC

“Nel primo tempo ho visto una grande Lazio e soprattutto un Milinkovic straordinario. Mi ricorda tantissimo Pogba, è un centrocampista completo. Non so se andrà via oppure no, ma sicuramente se dovesse arrivare un’offerta importante sarà difficile trattenerlo per la società. Le cifre che girano intorno al serbo sono importanti. Può giocare in top club europei come Real Madrid, Barcellona e Psg”.

Milinkovic-gol

CAMPIONATO O EUROPA?

“La Lazio non ha una rosa lunga, ma deve puntare sia al quarto posto che a vincere l’Europa League. E’ una grande squadra, può farcela. Anche perché se molli una delle due competizioni e l’altro obiettivo lo fallisci? Non ti resta niente, gli ultimi anni ci hanno dimostrato che chi fa bene in Europa va forte anche in campionato, perché resti sempre concentrato. La Juve è un esempio in questo. I biancocelesti adesso sono quinti, ma davanti hanno l’Inter che per me non vale l’Atalanta. La Roma invece era da scudetto, adesso invece è lì a lottare per la Champions”.

LITE ANDERSON-INZAGHI

“La lite tra il mister della Lazio e il brasiliano è un fatto normale. Le discussioni tra gli allenatori e i calciatori ci sono sempre state, è inevitabile”.

felipe-anderson-lazio

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

STRAKOSHA HA UN MESSAGGIO PER ANDERSON

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy