PRIMAVERA – Doccia fredda Lazio: al Fersini passa l’Inter

PRIMAVERA – Doccia fredda Lazio: al Fersini passa l’Inter

Doccia fredda per la Lazio, Pinamonti fa sorridere l’Inter

doccia

FORMELLO – Va in scena il primo atto della semifinale di Tim Cup Primavera. La Lazio ospita al Fersini un Inter che ha voglia di finale. La squadra di Inzaghi davanti alla sempre ottima cornice di pubblico cerca di difendere il trofeo dal biscione nerazzurro. Inzaghi si affida al tridente Palombi Rossi e Manoni per scardinare la difesa avversaria. A seguire il match anche mister Pioli insieme ai suoi fidati collaboratori Lucarelli e Murelli. Dalla pancia del Fersini sbuca anche la sagoma di Biglia che scruta i giovani atleti biancocelesti con tanto di distinta in mano.

RIGORE – Buona la prova di Palombi nella prima frazione di gioco, una spina nel fianco della retroguardia ospite, Inzaghi va su tutte le furie quando l’arbitro del match non concede un penalty per atterramento del numero 7 in area di rigore dell’Inter. E’ proprio l’esterno di Tivoli a creare l’azione più pericolosa di una gara contratta e noiosa: Rossi scappa sull’out di destra mette al centro per Palombi che testa la grande reattività del portiere ospite. L’ occasione più ghiotta capita sui piedi di Manoni, splendidamente imbeccato da un tocco di prima di Rossi, ma il numero 11 ha fretta di calciare e manda il pallone alto sopra la traversa. Per l’Inter da annotare un colpo di testa del numero 3 nerazzurro che, solo al centro dell’area, riesce a mandare incredibilmente il pallone fuori dalla porta difesa da Matosevic.

DOCCIA FREDDA – Quando la partita sembrava destinata ad uno scialbo 0 a 0, l’Inter rompe gli equilibri a tre minuti dal termine: il numero 20 mette al centro rasoterra e per Pinamonti è un gioco da ragazzi freddare Matosevic da due passi. Un boccone troppo amaro per le aquile che hanno provato con orgoglio e forse con le idee un po’ confuse a trovare la via della rete. Il 9 febbraio a Sesto San Giovanni servirà una vera e propria impresa per ribaltare lo svantaggio maturato al Fersini.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy