• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Solo un punto per la Lazio a Crotone: contro l’Inter il gran finale per la Champions

Solo un punto per la Lazio a Crotone: contro l’Inter il gran finale per la Champions

di redazionecittaceleste
crolaz

 

di Lorenzo Ottaviani

 

CROTONE – Nessuna certezza, la Champions rimane in bilico fino all’ultima giornata. La Lazio non riesce ad espugnare il campo del Crotone, dopo aver anche rischiato di uscirne sconfitta. Un 2-2 che non decide nulla, la qualificazione all’Europa che conta passerà dal match dell’Olimpico contro l’Inter.

 

LULIC NON BASTA

Senad Lulic, capitano della Lazio

Ritmo subito alto nei primi minuti di gioco, la gara è troppo importante per entrambe le squadre e i giocatori non hanno alcuna voglia di risparmiarsi. La Lazio cerca di allargare il gioco sui quinti di centrocampo, ma la precisione non è quella dei giorni migliori. Dal canto suo il Crotone cerca di agire di rimessa appoggiandosi sul proprio centravanti Simy. Il primo grattacapo a Cordaz lo crea Milinkovic-Savic: il suo destro sibila alla destra della porta del Crotone al 10′. Ma è al quindicesimo minuto che l’equilibrio si rompe, con il rigore che capitan Lulic si procura e successivamente realizza, 0-1 per i ragazzi di Inzaghi. Dopo la rete del bosniaco la partita continua ad essere molto fisica, con scontri a tutto campo e poche occasioni nitide. Al minuto 29 il Crotone trova il pareggio grazie al colpo di testa di Simy, che sfrutta i suoi centrimetri per anticipare Radu. La gara torna in parità. La Lazio si ributta in avanti cercando di tornare in vantaggio, ma l’intesa tra Anderson e Caicedo non funziona, almeno fino al 40esimo, quando il brasiliano mette il compagno di reparto davanti a Cordaz con un bel filtrante, ma l’ex Espanyol si divora il gol calciando addosso al portiere italiano, che addirittura riesce a bloccare. Altra opportunità per Milinkovic al minuto 41, ma il portiere del Crotone si supera e devia in angolo. Il forcing biancoceleste non produce altre occasioni, fino a quando l’arbitro non manda tutti negli spogliatoi. La prima frazione si conclude sull’1-1.

 

NULLA DI FATTO

Sergej Milinkovic-Savic, centrocampista della Lazio

Pronti via, subito un legno per la Lazio: dopo un minuto è Caicedo a cogliere la traversa di testa sugli sviluppi di un corner. Nonostante questa occasione i biancocelesti faticano ad arrivare in porta con azioni manovrate, per questo Inzaghi opta per un doppio cambio al decimo minuto: fuori Murgia e Radu, dentro Patric e Caceres, con Lulic che si accentra come mezzala. I capitolini ci provano, ma è il Crotone a passare in vantaggio grazie al gol di Ceccherini al 61esimo, che sfrutta un’indecisione di Strakosha. L’ultima mossa di Inzaghi si chiama Nani – che sostituisce Basta -, ma sono ancora i padroni di casa a sfiorare la rete, evitata solo grazie al salvataggio sulla linea di de Vrij a portiere battuto. La Lazio sembra essere nel pallone, è imprecisa e poco lucida davanti, ma i biancazzurri hanno sette vite e al 39esimo è Milinkovic a correggere in porta la sponda di Caceres per il 2-2. I tentativi finali delle Aquile non portano a nulla, tutto sarà rimandato al big match contro l’Inter.

 

Calciomercato Lazio, ribaltone: potrebbe rimanere a Roma!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy