Lazio, e se l’attaccante del futuro fosse già in casa?

Lazio, e se l’attaccante del futuro fosse già in casa?

Un talento della Primavera sembra pronto ad esplodere..

ROMA- Simone Inzaghi quest’anno ha già lanciato molti giovani provenienti dal settore giovanile, come Lombardi e Murgia, e la sua Lazio ha un’età media di 24 anni, una delle più giovani rose dell’intera Serie A. Il prossimo esordiente sarà, con ogni probabilità, Alessandro Rossi. Attaccante classe ’97 e capitano della Primavera biancoceleste, in questo avvio di stagione ha segnato già 9 gol in sole 4 partite. Nessuno come lui in Italia. Forza fisica e senso del gol, Rossi sarà il prossimo esordiente di Inzaghi, per portare avanti quella rivoluzione generazionale che tanto sta a cuore alla società biancoceleste. Alessandro, che si ispira a sua maestà Miroslav Klose, è cresciuto nel Pianoscarano, la stessa società di Bonucci, dove ha cominciato a giocare all’età di 12 anni, dopo i primi anni di basket. Durante un torneo estivo è stato notato dagli osservatori di Lazio e Roma, ma lui ha scelto i biancocelesti con i quali ha fatto tutta la trafila nel settore giovanile. In attesa di una chiamata anche in Nazionale Under 20, il talento laziale ha attirato su di se gli occhi del Manchester City, in tribuna nello scorso match della Primavera contro il Trapani. Legato alla Lazio da un contratto in scadenza 2020, è molto difficile che Lotito si privi del suo gioiello, e anzi, tutto è pronto per il suo esordio con l’aquila sul petto, sperando di conquistarsi definitivamente la prima squadra a suon di gol.
Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy