Inzaghi: “Con la Roma non doveva esserci partita, vedremo col Napoli”

Inzaghi: “Con la Roma non doveva esserci partita, vedremo col Napoli”

Il tecnico si confida anche sul futuro: “Alleno la squadra che tifo, non potrei chiedere di più”

ROMA – Mister Inzaghi si confida al Corriere dello Sport: “Dopo Bielsa potevo dire di no, ma non lo feci. Futuro? Alla Lazio mi sento realizzato: alleno la squadra che tifo. Biglia è il giocatore più forte, mentre Murgia avrà un grandissimo futuro. Immobile è veramente forte, lo capii in ritiro. La Roma? Sulla carta non ci sarebbe dovuta essere partita… Dopo la Roma, sfidiamo il Napoli, un’altra con super budget ma il derby ha dimostrato che nessun risultato è impossibile”. Poi i ricordi passati:“Milan, Atalanta e Inter volevano me e Filippo, ma alla fine dicemmo sì al Piacenza.  Materazzi mi fece giocare titolare in un match contro la Lazio. Finì 1-1 e io segnai il pareggio al 90’”. Infine un pensiero su Mirko Fersini: Forse l’avrei fatto debuttare in Serie A…”. Inzaghi non finisce mai di stupire: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy