Inzaghi: “Ci mancano i punti con Juve e Milan per sfortuna” – RIVIVI IL LIVE

Inzaghi: “Ci mancano i punti con Juve e Milan per sfortuna” – RIVIVI IL LIVE

Il tecnico biancocelese parla alla vigilia della sfida contro l’Empoli all’Olimpico

ROMA – Il tecnico biancocelese Simone Inzaghi parla alla vigilia della sfida contro l’Empoli all’Olimpico: “Dopo Milano si riparte dai primi 38′ sino al gol. Stavamo facendo un’ottima gara, avevamo in mano il possesso del gioco. Il Milan aveva creato pochissimo, poi purtroppo abbiamo preso il gol e ci è venuta a mancare qualche certezza. Sto lavorando lì, nella reazione”. La critica già sta diventando feroce: “Keita in questo momento secondo me cambia la partita nella ripresa. Era questo il giusto utilizzo, ha avuto un’estate travagliata. Quando Keita starà a posto, giocherà dall’inizio come l’anno scorso”. Quattro ai box: “Purtroppo il turno infrasettimanale ci ha riempito l’infermeria. Bastos, Basta e Marchetti non recupereranno. Oggi proverò Biglia e vedremo le sensazioni stasera”. Milinkovic ora è un titolare: “Sergej è un giocatore importante, che è cresciuto molto e sta lavorando bene durante la settimana. Si sta meritando il posto perché sta offrendo diverse garanzie. Con questo 3-5-2 in fase di non possesso alza la sua posizione, con il 4-3-3 fa la mezzala e spende molto di più. Se gioca dal primo minuto è merito suo. Anche lui ha avuto un problema alla mano, ma sarà disponibile”.

DIFESA – La difesa sembrava migliorata, eppure la Lazio ha subito 7 gol: “Abbiamo acquistato giocatori importanti e recuperato de Vrij. Stiamo lavorando bene. A San Siro abbiamo preso una rete nell’unico momento in cui Stefan era fuori ruolo e Parolo è scivolato”. Questa squadra ancora non ha una fisionomia: “Dopo la partita col Pescara potevamo dare seguito col Milan, ma io resto soddisfatto della prestazione, non del risultato. Adesso cercheremo di battere l’Empoli”. Torna Felipe alla Cuadrado su tutta la fascia: “Il ragazzo ha qualità fisiche importanti ed è contento del nuovo ruolo. Non ha problemi a farlo, anche Candreva agli Europei ha giocato nel 3-5-2 sulla fascia. Col Pescara Felipe ha fatto un’ottima gara. La panchina di San Siro non è stata punitiva, ma per esigenze tattiche contro Niang e Bonaventura. Domani giocherà”. Ecco anche Wallace: “Sta maturando, s’impegna e lavora duro in allenamento. Ha giocato 25′ a Bergamo, era entrato bene, ma deve imparare la lingua e certi meccanismi”.

ATTACCO E CENTROCAMPO – Immobile-Keita davanti? “Indipendentemente da chi giocherà, vedremo domani. Se dovessero cominciare loro non ci sarebbe nessun problema. Si integrano bene, vanno d’accordo”. Negli ultimi 30 metri manca il guizzo per andare in porta: “La formula giusta dipende dal risultato. Immobile si sta impegnando, ma ha la fortuna di avere esperienza. Lui lavora per la squadra, anche se viene giudicato per il gol come ogni attaccante. A San Siro ha corso tantissimo”. Djordjevic sempre lontano da Ciro: “Dovrebbero stare più vicini nel 3-5-2, secondo me hanno fatto bene col Pescara”. Anche Cataldi ha ritrovato una certa convinzione: “Dall’anno scorso parlo con Danilo e secondo me lui il regista in un centrocampo a tre può farlo tranquillamente. Ha ottima visione di gioco e un buonissimo calcio. Abbiamo lavorato in questa ottica, vedremo domani”. Ancora Strakosha fra i pali: “Sono contento del suo debutto, domani avrà un’altra occasione. Vargic è appena arrivato e fatica ancora con la lingua. Il portiere è quello che più deve comunicare”. L’Empoli va attaccato come il Pescara: “E’ una squadra che dovremo affrontare nel migliore dei modi. Bisognerà stare attenti perché è una formazione temibile e con ottime individualità”. Sette punti in 5 partite, ora sei gare di cui 4 in casa: “Ci manca qualche punto con Juve e Milan. Potevamo non perdere con una delle due, non siamo stati fortunatissimi. Adesso dovremo dare continuità alle prestazioni. Il salto di qualità non è capitato a San Siro, ma siamo in linea con le aspettative. Il calendario di quest’inizio non era facile, ma la squadra è convinta di ciò che stiamo facendo”.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy