Inzaghi: “Lotito? E’ un presidente che vuole sempre essere al corrente di quello che succede”

Inzaghi: “Lotito? E’ un presidente che vuole sempre essere al corrente di quello che succede”

Il mister biancoceleste parla a TikiTaka

 

ROMA – Simone Inzaghi a TikiTaka: “Un giudizio su Ancelotti? Mi ricordo che Pippo me ne parlava sempre bene, mi diceva che era un grande mister ma soprattutto un grande uomo che gestiva benissimo il gruppo. Pippo sarà per sempre grato ad Ancelotti, insieme hanno vinto tantissimo. Il pareggio contro il Napoli? Penso sia stato un risultato giusto. La Lazio ha fatto la partita che doveva fare, abbiamo avuto le nostre occasioni, concedendo qualcosa come era plausibile. Davamo la sensazione di essere pericolosi quando ripartivamo, soprattutto nel secondo tempo. Non sono d’accordo con Sarri e Hamsik quando hanno detto che la partita l’ha fatta solo il Napoli. La Lazio è stata molto ordinata e il risultato penso sia giusto. Lo Scudetto vinto con la Lazio? E’ stata una giornata indimenticabile, strana perché abbiamo aspettato la gara della Juve di mio fratello. A volte ripenso a quella giornata e penso anche ai miei genitori che avevano i propri figli che si giocavano lo Scudetto nella stessa giornata. Ma Pippo ne aveva già vinto uno, quindi secondo me facevano il tifo per me. La stagione del Milan? Sta facendo molto bene, è terzo in classifica. Noi ci abbiamo perso, stanno andando oltre le attese e penso che Montella stia facendo un ottimo lavoro. E’ una squadra giovane con margini di crescita, siamo appena alla dodicesima giornata e vedremo da qui a Natale come andranno. I casting dell’Inter? Sono 7 anni che alleno e ho sempre allenato la Lazio. Fortunatamente non ho ancora avuto bisogno di casting. La scelta di Pioli? Ho visto lavorare Stefano sul campo, è molto competente e qui a Roma ha fatto benissimo. Secondo me hanno scelto molto bene: è una persona che lavora benissimo che porterà innovazioni tattiche importanti all’Inter. E’ pensabile che una squadra piccola faccia turnover contro una grande? Io penso di no, io ho incontrato due volte la Juve e ogni volta ho sempre schierato la miglior squadra per provare a batterla. Non ho seguito molto la polemica sulle parole di Buffon ma penso che ogni allenatore faccia il meglio per cercare di raggiungere un gran risultato contro i bianconeri. Il rapporto con Lotito? E’ un presidente che vuole sempre essere al corrente di quello che succede, si informa e vuole essere partecipe della situazione della squadra durante la settimana. Per quel che mi riguarda con me non ha mai messo bocca sulle questioni tecniche, è sempre presente allo stadio in casa e lo sento sempre dopo la partita. Dà massima libertà al proprio allenatore”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy