RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Lazio-Atalanta ormai è uno scontro di vertice”

RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Lazio-Atalanta ormai è uno scontro di vertice”

Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia della sfida contro l’Atalanta

ROMA – Queste le parole del tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida contro l’Atalanta: “Nel girone di ritorno vorrei lavorare ancora meglio, possiamo migliorare e provare a battere le big con le quali abbiamo commesso qualche errore. Abbiamo fatto un grande girone d’andata, il difficile arriva adesso. I nerazzurri non sono più una sorpresa, col Crotone abbiamo commesso qualche sbaglio che contro Juve o Napoli sarebbero stati fatali. Dobbiamo mantenere questa classifica”. E’ uno scontro diretto: “Sì a questo punto del campionato, Atalanta e Lazio sono lì, è una sfida di vertice e troveremo una squadra che sta bene e ha un ottimo allenatore. Ho parlato con Gasperini ad Amalfi, domani cercherà di renderci la vita difficile”.

TECNICA – Quarto modulo in stagione, col 3-4-2-1 per Luis Alberto: “Ha grande qualità, ma ha cercato con difficoltà di ambientarsi. Domenica è stato coinvolto e volitivo, mi è piaciuto lo spirito”. Berisha sta facendo bene: “Sì, me l’aspettavo. La mia scelta è caduta su Marchetti, anche se Etrit era affidabile. Lui è convinto di vincere? Sono sue convinzioni, se lo chiedete a me anche io sono convinto di vincere”. Sarà una sfida asfissiante: “Mi aspetto una gara intensa, l’Atalanta fa pressing e dà fastidio a tutti”. Cataldi via: “Lui ha chiesto di poter giocare con continuità. Danilo aveva fatto 11 partite su 19 e non era contento dell’utilizzo. E’ la scelta giusta perché è un buonissimo calciatore e può giocare ancora di più. Juric gli ha forse promesso che giocherà di più, è la sua aspirazione giocare sempre titolare. Qui un allenatore deve fare delle scelte in mezzo al campo. Comunque è un arrivederci, tornerà più forte di prima”.

TATTICA – Difficoltà  in fase offensiva nelle ultime due gare: “Siamo stati imprecisi e non fortunatissimi, ma non è vero che abbiamo creato poco. Bisogna cercarsi la sorte,  a me interessa la mole di gioco”. Bastos nella difesa a tre: “Tutti i centrali sono affidabili, quindi li scelgo di volta in volta. Hoedt domenica ha fatto un’ottima partita, ma domani cambieremo qualcosa perché avremo tre partite in una settimana”. Felipe ritorna: “E’ un valore aggiunto, insieme a tanti altri. A destra potrebbe scambiarsi la posizione con Milinkovic”. Djordjevic è sul mercato: “Sì è allenato bene, è concentrato. E’ pronto per domani, Filip è convocato e potrà darci una mano”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy