RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Orgoglioso di questa Lazio. Ad Empoli saremo cattivi”

RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Orgoglioso di questa Lazio. Ad Empoli saremo cattivi”

Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia della sfida di domani sera contro l’Empoli

ROMA – Queste le parole del tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida di domani sera contro l’Empoli: “Abbiamo smaltito la delusione del Milan. Veniamo da tre partite contro Inter, Pescara e Milan dove abbiamo fatto tre ottime prestazioni. Abbiamo dominato, ma purtroppo in una è arrivato solo il pari. Io rimango orgoglioso di essere a capo di questo gruppo, l’unico rammarico è non aver chiuso la gara contro i rossoneri. E’ un difetto da migliore, sicuramente la gioventù e quindi l’inesperienza di questa squadra influisce. Proseguiamo questo processo di crescita e diventiamo più cattivi”. Ora la Lazio è sesta, mancano 14 giornate: “Sicuramente dobbiamo continuare a giocare in questo modo. Così ne vinceremo tante, siamo in alto dall’inizio dell’anno e dobbiamo rimanerci. Siamo in semifinale di Coppa Italia e non dobbiamo mollare sino alla fine”.

FORMAZIONE – Milinkovic out: “Ha qualche problemino, ma è convocato”. Anche de Vrij non al top: “Sì, come anche Basta e Patric, farò una valutazione approfondita degli acciacchi”. Lulic giocherà: “E’ stato fuori a Pescara e col Milan, l’ho visto pronto. Vedremo come staremo e come la squadra avrà assorbito l’allenamento”. Bastos finito dietro nelle gerarchie: “Sta pagando l’infortunio che ha avuto, ma adesso si sta allenando bene. Lo ritengo un difensore importante, ma per uno stiramento di secondo grado è rimasto fuori due mesi e altri giocatori che erano dietro di lui si son fatti trovare pronti”.

CINISMO – Gli attaccanti devono segnare, bisogna allenare la cattiveria: “Si migliora tutto, ma lunedì lì davanti è stato fatto benissimo. Immobile ha subito critiche per non aver segnato, ma ha fatto un’ottima gara e si è procurato il rigore. Tutti, non solo i bomber, devono essere più cattivi in zona gol. Persino i difensori sui corner”. Lazio pronta a reagire: “Siamo sempre ripartiti nel migliore dei modi. Stavolta non ripartiamo dopo un derby perso, ma dopo un pareggio che anche io considero una sconfitta per l’impegno profuso in campo. Domani dovremo fare una gara importante contro un avversario che negli ultimi due anni ci ha messo i bastoni fra le ruote. Sarà fondamentale anche l’approccio”.

DIFESA – Nel 2017 tanti errori in difesa: “Eravamo stati perfetti per 85′ senza concedere nessun tiro al Milan. Mi è dispiaciuto perché i nostri difensori avevano fatto una grande prova. Ho visto la paura di commettere fallo su Suso”. Anderson arriva stanco in zona gol per coprire dietro: “Felipe ha fatto la sua migliore prestazione dall’inizio dell’anno col Milan. Intenso, disponibile per l’intera gara. Sta crescendo e sta dimostrando di essere un giocatore importante per noi”. Empoli insidiosa per un’eventuale contraccolpo: “Sì, può essere una trappola. L’Empoli gioca da tanti anni insieme, l’allenatore è esperto e concreto. Noi però siamo pronti per essere la migliore la Lazio. Anche perché negli ultimi due anni abbiamo perso e non lo abbiamo certo dimenticato…”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy