Le voci, Onazi: “Il mondiale per me una questione di vita o di morte”

Le voci, Onazi: “Il mondiale per me una questione di vita o di morte”

Il nigeriano continua ad essere seguito in Grecia da Olympiakos e Panatinaikos

ROMA – Per la Nigeria di Onazi il pensiero va già al mondiale di Russia del 2018. Prima però, la nazionale delle aquile dovrà sudarsi la qualificazione,  in un girone composto da Algeria, Camerun e Zampa. Nonostante il difficile sorteggio, il centrocampista laziale non fa drammi: “Questo non è un brutto sorteggio. Credo che la Nigeria sia all’altezza del compito. Tutto quello che dobbiamo fare ora è cominciare a pianificare le partite. Aspetteremo il nuovo allenatore e chiunque sia, bianco o nero, dobbiamo farlo lavorare in un ambiente favorevole. Sono fiducioso che con la grazia di Dio noi ci qualificheremo. Daremo il nostro 100 per cento in ogni gara, per cercare di vincere sia in casa che fuori. Ogni partita deve essere presa come una questione di vita o di morte”. Onazi è sul mercato e proseguono i rumors dalla Grecia: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy