Ledesma: “Il 26 maggio abbiamo fatto la storia”

Ledesma: “Il 26 maggio abbiamo fatto la storia”

L’ex capitano bianoceleste Ledesma ha parlato del 26 maggio 2013, del mister Vlado Petkovic della sua esperienza alla Ternana e del suo futuro

ROMA – Cristian Ledesma, capitano della squadra che ha trionfato il 26 maggio 2013, è intervenuto durante la trasmissione ‘1900 Tv’ per portare la sua testimonianza di quelle emozioni di quella sera: “Nel post vittoria non abbiamo realizzato quello che effettivamente avevamo fatto. Siamo entrati nella storia della Lazio, vivendo qui a Roma me ne sono reso conto. Ripensando a quella finale io me li riporterei tutti. Il ricordo più bello è quello di esserci guardati tutti negli occhi. E dai nostri sguardi io ero certo che quella partita non l’avremmo persa. Cio che mai dimenticherò di quella giornata è stato l’abbraccio delle nostre famiglie qualche ora prima della gara. Il giocatore più forte che ho incontrato? Il gruppo del Milan quando ha vinto tutto, Kaka, Pirlo, Maldini. Questi sono stati i miei avversari più forti”.

SU PETKOVIC 

“É stato un tecnico importante perché ha portato un modo di lavorare diverso. Ha portato tranquillità, entusiasmo e ottimismo in un gruppo che doveva fare un’annata impegnativa. È stato un allenatore bravo e importante. Non capisco perché non lo si nomini spesso quando si parla di questa Coppa. La seconda stagione non è andato bene, ma le colpe vanno ripartite tra tutti i giocatori”.

SULLA TERNANA

“Sono stati quattro o cinque mesi di lotta vera e propria. non ho trovato una situazione facile e man mano che andavo avanti era sempre più difficile. Palombi è un ragazzo con la testa. Germoni ha delle qualità importanti, ma deve migliorare qualche atteggiamento. È uno che si scalda subito. Liverani lo paragono a Reja quando è arrivato alla Lazio, è stato bravo a gestire il tutto”.

SUL FUTURO

“Mi siederò ad un tavolo e vedremo che cosa la Ternana mi proporrà così deciderò che cosa fare. Un ritorno alla Lazio? Lo spero tanto, il mio sogno è e rimarrà quello di fare qualcosa nel settore giovanile biancoceleste. Più passano i giorni e più quell’ambiente mi manca”. Oggi ha parlato anche Dzeko di derby: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy