Inzaghi: “Derby fondamentale, ma arriva dopo una grande delusione. Non c’è una favorita”

Inzaghi: “Derby fondamentale, ma arriva dopo una grande delusione. Non c’è una favorita”

di redazionecittaceleste

ROMA – Ecco le parole del mister della Lazio Simone Inzaghi in conferenza stampa: “Dobbiamo guardare avanti. Il derby sarà fondamentale per la classifica, ma viene dopo una profonda delusione. Sono contento che ci sarà subito un grande match. Come scenderà in campo la Roma? Non so come la metterà Di Francesco, ma noi siamo pronti. All’andata perdemmo per errori nostri, dovremo stare attenti. Ce la siamo sempre giocata con tutti. I meno giorni di preparazione rispetto ai giallorossi non contano. Giocheremo in casa e avremo i nostri splendidi tifosi accanto. Ci daranno tanta energia. I tanti gol presi? Preoccupano, cercheremo di migliorare in questo. Se c’è una favorita? Ha detto bene Eusebio, nel derby nessuno è favorito. La mia squadra darà tutto”.

SALISBURGO-LAZIO

La delusione dopo giovedì è ancora forte: “La squadra ha subito il colpo, avevamo la partita in mano e secondo me il gol di Immobile ci ha fatto perdere lucidità paradossalmente. In stagione siamo quasi sempre rimasti lucidi, col Salisburgo non è stato così. Le delusioni aiuteranno per il futuro. Ai miei ragazzi ho detto comunque grazie, stanno facendo grandi cose a partire dalla Supercoppa. Una macchia non cancella otto mesi stupendi, nessuno si sarebbe aspettato questa classifica. Se non fossimo usciti giovedì sarebbe stato più semplice. Le critiche? Sono abituato, nel calcio ci sono. Ringrazio i tifosi perché invece hanno apprezzato il nostro cammino. Adesso si azzera tutto, c’è un torneo di sette partite da vincere”.

FORMAZIONE

Ancora da valutare la squadra che scenderà in campo con la Roma: “Un’idea ce l’ho, ma conterà lo spirito, che deve essere vincente. Marusic sta bene. Lulic, Lukaku e Patric saranno da valutare, così come Basta. Gli uomini che scenderanno in campo dovranno dare tutto, questa è la cosa importante. Come sta Milinkovic? Giovedì ha fatto bene, ma ho preferito levare lui perché non stava al top. Modulo? A volte cambio o durante il match o prima, ma vedremo. Felipe Anderson sarà della partita, vedremo se dal primo minuto. Sta facendo molto bene, è sempre propositivo e sono contento di quello che sta facendo”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

PEROTTI: “CON LA LAZIO SERVIRA’ LA STESSA ENERGIA DI MARTEDI'”

MALDINI: “CHE SFIDA TRA IMMOBILE E ALISSON”

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy