Murgia: “Var? Siamo arrabbiati, ci portano a pensare male. La Lazio è concentrata per la Dinamo”

Murgia: “Var? Siamo arrabbiati, ci portano a pensare male. La Lazio è concentrata per la Dinamo”

di redazionecittaceleste

ROMA – Il centrocampista biancoceleste Alessandro Murgia è intervenuto ai microfoni di Lazio Style: “L’umore della squadra? Siamo concentrati. Dobbiamo essere arrabbiati e motivati. Manca ancora tanto alla fine della stagione, non bisogna mollare. Il Var? Gli episodi hanno provocato molta rabbia, ma dobbiamo reagire per raggiungere i nostri obiettivi. Malafede degli arbitri? Ci hanno portato a pensare male, ma non dobbiamo soffermarci su questo aspetto. Gli errori ci saranno sempre, dobbiamo continuare solo a dare il massimo in campo. Il mister sotto il punto di vista della motivazione è il migliore in Serie A, le sue parole ci caricano sempre. Dobbiamo remare tutti dalla stessa parte, questo ci ha detto dopo Cagliari”.

DINAMO-LAZIO

Dovremo fare una partita intensa e di grande lucidità. Tutte le squadre in Europa possono farti male. Vogliamo vincere, ma non sarà facile. Prepareremo la partita al meglio per passare il turno. In Europa trovo molto spazio e mi fa piacere. Sono orgoglioso comunque anche dello spazio che il mister mi offre in campionato. Quando vengo chiamato in causa cerco di dare sempre il massimo. Sono cresciuto nel tempo, ho più responsabilità. Devo ancora migliorare tanto ma sono motivato”.

LA SUPERCOPPA

“Ci penso spesso a quel Lazio-Juve. Ci ripenso per guardare avanti e per dare sempre il massimo. Mi piace quando mi chiamano ‘l’uomo del 3-2’, ma vorrei diventare anche l’uomo dell’uno a zero, così giocherei di più. Ad agosto ho realizzato un sogno. Sono laziale, tutti i tifosi biancocelesti hanno sognato almeno una volta di segnare in una finale con questa maglia“.

INZAGHI

“Il mister mi ha cresciuto, coccolato, sgridato tantissime volte. Devo molto a lui, così come alla mia famiglia. Lo conosco da tantissimo tempo e lo ringrazierò sempre. So che non è facile trovare spazio alla Lazio, nella squadra ci sono tanti campioni. Il mio ruolo è quello di fare sempre bene”.

IL GOL PIU’ BELLO

“Immobile contro il Cagliari ha fatto una cosa pazzesca, ci siamo guardati tutti perché eravamo increduli. Ma hanno fatto grandi gol anche Felipe, Milinkovic e Luis Alberto. Al primo posto però metto quello di Ciro, è stato sicuramente il più difficile”.

LEIVA

A chi mi ispiro? Se devo fare un nome dico Marchisio, mi piaceva tantissimo. Ma cerco di rubare da tutti, non ho un vero e proprio idolo. Leiva è un grandissimo giocatore, ha avuto un impatto da applausi. E’ pronto sotto tutti i punti di vista, sono onorato di poter imparare da lui. E’ fondamentale in campo, non possiamo fare a meno di Lucas. E’ un grande calciatore e un grande uomo”.

LA NAZIONALE

Se sono pronto per la maglia azzurra? Sì, ma passo dopo passo. Adesso gioco nell’Under21, ora c’è Di Biagio in quella maggiore che mi conosce bene. Se mi dovesse chiamare sarebbe un sogno”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

TIFOSI VS CALCIATORI: ECCO LE RISSE PIU’ INCREDIBILI

ZOFF E RAVANELLI ATTACCANO IL VAR: “LA LAZIO VIENE DANNEGGIATA”

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy