Parla Murgia: “Un inizio così non me l’aspettavo davvero. Lotito e Tare…”

Parla Murgia: “Un inizio così non me l’aspettavo davvero. Lotito e Tare…”

Parla il giovane centrocampista laziale

 

ROMA – Murgia, parla ai microfoni di LazioStyle Radio. “Un inizio così veramente non me l’aspettavo. Sono rimasto qui per giocarmi le mie possibilità. Ma queste, devono essere solo da stimolo per migliorare. Cerco di mettere sempre in difficoltà il mister. Noi siamo un gruppo davvero unito, tutto va per il meglio. Io spero e mi auguro di poter diventare un titolare di questa squadra. E’ un sogno, ma rimango sempre coi piedi per terra. Voglio ripagare questa società che da sempre mi ha dato fiducia. Dopo il gol di Torino, sia Lotito che Tare mi hanno fatti i complimenti. Loro hanno sempre puntato su di me. C’era la possibilità di rimanere in prima squadra, dopo la Primavera. C’era la possibilità di andare altrove ma ho fatto questa scelta e sono contento. Dove può arrivare questa squadra? Non lo so, ma siamo grandi. Ragioniamo partita dopo partita. Il salto dalla Primavera? Sicuramente non è facile. Ma allenarmi in mezzo a tanti campioni certamente aiuta. Io guardo moltissimo i centrocampisti, rubo con gli occhi da Lucas Biglia così come da Parolo. Poi accetto i consigli di tutti. Inzaghi? Per me è un grandissimo mister. Sono molto contento che lui mi abbia dato questa grande opportunità. Mi ha dato una mano in tutto. Più di tutto mi ha spinto a non mollare mai. Ti stimola giorno dopo giorno. Lo ringrazio. Nazionale? Dovesse arrivare una chiamata sarei contento. Ma prima di tutto io penso alla Lazio“. E intanto occhio all’ultim’ora di mercato: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy