Hoedt, messaggi ad Amburgo e West Ham

Hoedt, messaggi ad Amburgo e West Ham

Ha voglia di giocare e non si nasconde quando parla di mercato

di redazionecittaceleste

ROMA – Si esalta da bomber, Hoedt, nella serata di Coppa. Sberla pazzesca dalla distanza: «Dedico la rete alla mia ragazza e a mia figlia. Il mio primo pensiero è difendere, ma io so anche segnare e posso fare molti più gol di testa. Sarebbe bello poter avere qualche chance anche su punizione». Anzi, sarebbe meglio avere più fiducia: «Io sto bene qui, ne ho parlato col mister, ma voglio giocare». Un messaggio chiaro alla dirigenza biancoceleste, un messaggio chiaro alle pretendenti Amburgo e West Ham: possono insistere, magari la Lazio  come ha accontentato Cataldi, lo farà anche con l’olandese. Wesley vuole andare a giocare in prestito per sei mesi, per diventare ancora più forte: «Ormai sono diventato un altro giocatore, un uomo». Eppure ancora immaturo e un po’ superficiale su Pinilla e Pandev: «Non è vero, adesso se sbaglio mi rialzo subito». Si ricarica così, l’incredibile Hoedt: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy