Lazio su Schweinsteiger? Ecco come stanno veramente le cose…

Lazio su Schweinsteiger? Ecco come stanno veramente le cose…

Quando c’è un giocatore in esubero, messo praticamente alla porta, le strade del mercato possono diventare infinite: da una rescissione, a un concorso dello United nell’operazione, a… chissà…

 

ROMA – Ci sono suggestioni di mercato che come tali vanno trattate. Senza enfatizzarle. Ma registrandole. Non come bolle d’acqua estive. Perché – scrive il Corriere dello Sport – poi camminano lungo sentieri sotto traccia. E hanno una loro sostanza. Andiamo dritti all’obiettivo, senza girarci intorno: dire che il centrocampista tedesco Bastian Schweinsteiger vestirà la maglia della Lazio la prossima stagione sarebbe esagerare, spingersi molto oltre, accollarsi un rischio poco calcolato. Ma registrare movimenti sull’asse Lazio-Schweinsteiger, magari ancora impercettibili, è qualcosa che invece va fatto. Seguendo un percorso che costruisce un filo logico, plausibile; camminando nei sentieri sotto traccia dove scorrono i rapporti, le situazioni contingenti, i desideri delle mogli che spesso intercettano le scelte professionali dei mariti. Ed ecco allora che, con trenta giorni di mercato ancora davanti, Lazio-Schweinsteiger può trasformarsi in qualcosa di più dell’attuale suggestione. Che però c’è. E allora, venendo alla nostra suggestione le cose stanno andando più o meno così. Ana, lady Schweinsteiger, è invaghita di Roma, lei principessa del Foro (Italico) dove da tennista numero 19 nel ranking mondiale ha vissuto gli Internazionali. La storia sportiva dei grandi campioni è costellata di scelte fatte con il favore dei gusti delle proprie compagne di vita. Dopo Venezia, la città del matrimonio, scegliere Roma per vivere non sarebbe affatto male. Bastian, il signor Schweinsteiger, ha vissuto quattro dei tredici anni di Bayern e tanta nazionale tedesca con Miro Klose, con cui parla, si confronta: sono amici. E a Klose il centrocampista tedesco ha chiesto, chiederà, richiederà. Miro a Formello ha vissuto i cinque anni successivi all’espererienza nel Bayern, Anche quando arrivò lui alla Lazio, per quanto svincolato, l’operazione sembrava se non impossibile molto difficile. E tanti altri i posti in cui il bomber tedesco sarebbe potuto andare: poi arrivò il triennale da 2,5 milioni più bonus e Klose in biancoceleste fu realtà. In questo momento bisogna anche dire che numericamente un centrocampista alla Lazio servirebbe. Ultimo tassello, non trascurabile (anzi) i solidi rapporti tedeschi del ds biancoceleste Igli Tare.

MERCATO LAZIO, COLPO DI SCENA DA 50 MILIONI

L’IDEA – Ma se parliamo di suggestioni e affrontiamo l’argomento con la massima delicatezza è proprio perché non si possono fare associazioni semplicistiche. Fermandosi ai numeri nudi e crudi l’operazione Schweinsteiger è fuori dai parametri Lazio: parliamo di uno stipendio da 6 milioni netti per altri due anni. Tutto va invece ricondotto nella cornice fin qui raccontata. Quando c’è un giocatore in esubero, messo praticamente alla porta, le strade del mercato possono diventare infinite: da una rescissione, a un concorso dello United nell’operazione, a… chissà. Se si creeranno le condizioni favorevoli anche la Lazio potrà guardare a Schweinteiger come a una possibilità. E che possibilità! Intanto dallo United potrebbe arrivare anche un altro calciatore: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy