Allenatore, Lotito vuole un nome di prestigio per la nuova Lazio

Allenatore, Lotito vuole un nome di prestigio per la nuova Lazio

Deve ridurre i rischi al minimo in un’estate complicatissima. Ci siamo quasi. Il ds Tare ha fissato la prossima settimana per l’annuncio del nuovo allenatore…

lazio
ROMA – Le parole di Tare lasciano intendere come siano ridotte le possibilità di conferma per Simone Inzaghi. Jorge Sampaoli, ex ct del Cile, è tornato a Santiago e la trattativa con la Lazio sembra finita su un binario morto. Ventura è stato scelto dalla nazionale italiana, Mihajlovic prenderà il suo posto al Torino, Montella resta alla Samp e Mazzarri è vicinissimo al Watford. Si va per esclusione, stanno finendo gli allenatori disponibili sul mercato. Lotito ieri era all’Arechi a vedere la Salernitana e da oggi si concentrerà sulla panchina della Lazio. Ci sono due nomi caldi (Gasperini e Maran) più un altro (Prandelli) in stand-by. L’imprenditore di Villa San Sebastiano – scrive il Corriere dello Sport – si prenderà un week-end di riflessione e poi andrà a chiudere su una di queste piste, preferendo un italiano. Deve ridurre i rischi al minimo in un’estate complicatissima. Ci siamo quasi. Il ds Tare ha fissato la prossima settimana per l’annuncio del nuovo allenatore. La società biancoceleste, per un progetto di rilancio, pensa ad un nome di prestigio e di forti motivazioni. Cesare Prandelli, già venti giorni fa, era in cima ai ballottaggi con Ventura. Poi è subentrato il pressing dell’Atalanta e la trattativa è avviatissima. Si può chiudere tra lunedì e martedì, ma uno spiraglio in chiave laziale resta aperto, tanto è vero che Percassi ha bloccato Reja per una settimana. E occhio al mercato della Lazio, potrebbe esserci un addio a sorpresa: CONTINUA A LEGGERE
Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy