Lazio, caos allenatore: intreccio mortale

Lazio, caos allenatore: intreccio mortale

Qualcuno rimarrà col cerino in mano che si risolverà entro la prima settimana di giugno

Salomone

ROMA – Tutto in ballo: spunta Ventura, il preferito di Lotito ma in predicato di sedersi sulla panchina della nazionale, resiste Prandelli che però sta perdendo posizioni, più staccato Simone Inzaghi. Senza escludere la pista straniera con l’olandese Franck De Boer, opzione non trascurabile emersa nelle ultime ore. Un’altra settimana – scrive iltempo.it – è passata, Prandelli sembrava aver staccato gli altri candidati alla panchina della Lazio, poi la riflessione del presidente Lotito che sta tingendo di giallo la scelta definitiva. La domanda sorge spontanea: perché tanto attesa per la fumata bianca con l’ex cittì azzurro? Risposta semplice, c’è un domino in tutta la serie A che coinvolge Pioli e Ventura. L’ex tecnico del Torino ha lasciato i granata, era tutto fatto con la nazionale ma l’incontro decisivo con il presidente della Figc Tavecchio è stato rinviato a metà della prossima settimana. Un secco comunicato ha smentito una presunta opposizione alla nomina di Ventura, una fronda interna che vorrebbe portare Montella nel club azzurro. E allora due gli scenari possibili: Ventura in nazionale, Prandelli alla Lazio. Ma se l’Aeroplanino fosse la nuova guida dell’Italia ecco che Ventura sarebbe il favorito per sedersi sulla panchina biancoceleste. Nel caso, però, Pioli non trovasse un posto, liberando Lotito dai due milioni lordi di stipendio che deve prendere per la prossima stagione, ecco che anche Inzaghino tornerebbe in corsa. Un intreccio mortale dove qualcuno rimarrà col cerino in mano che si risolverà entro la prima settimana di giugno.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy