ANTONIO TORNA RE – Candreva scavalca Felipe, è il nuovo capocannoniere!

ANTONIO TORNA RE – Candreva scavalca Felipe, è il nuovo capocannoniere!

ROMA – Date a Cesar quel che è di Cesar, a Candreva lo corona romana. Prima Sant’Antonio s’inventa un rigore, benedetto con generosità da Calvarese, poi fa il bis col diagonale e, in più, serve a Keita il poker al fotofinish. A carte scoperte dunque: ottavo gol stagionale e quarto assist, superato Felipe in ogni numero. Con sei reti, l’esterno diventa subito capocannoniere biancoceleste in A. Ma senza polemica, giura, nonostante l’esultanza con l’indice sulla bocca: “Questa è la vittoria di tutti. Stiamo facendo bene nell’ultimo periodo, ma il successo in casa ci mancava da tempo. Quindi col Chievo erano importanti i tre punti”. Che rianimano tutti i “miseri” 17mila tifosi sugli spalti: “Vorremmo che lo stadio non fosse un teatro. Ci manca la nostra curva e così è difficile andare avanti. La gente deve venire per tifarci”. Il retroscena: Candreva, anche su invito della società, una settimana fa aveva provato – con una chiamata segreta – a riportare la Nord all’Olimpico contro la Juve. Nulla, ora ci riprova con un altro doppio squillo di felicità.

RIPARTENZA – Persa la Coppa Italia, ci si rituffa in campionato. Chiusa una porta, si riapre quella principale: “La Lazio deve essere in Europa tutti gli anni e questo deve essere un nuovo punto di partenza”, chiosa Candreva. Ma forse anche per lui questa doppietta può rappresentare una rinascita. Nel primo tempo col Chievo era sembrato il solito furetto fumoso, nella ripresa ieri tornava a essere Candreva in patria. Due centri all’Olimpico come non gli accadeva dal rigore del 22 novembre contro il Palermo. Non solo i gol, tuttavia: 67 tocchi, 44 passaggi, 4 filtranti e 10 cross con una precisione di quasi l’85%. Con questi miracoli, siamo tutti pronti a pregare Sant’Antonio. Mica solo le pretendenti.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy