Biglia, un’altra apertura: “Pronto a parlare del futuro con la Lazio”

Biglia, un’altra apertura: “Pronto a parlare del futuro con la Lazio”

Lesione muscolare confermata per l’argentino, che verrà sostituito da Pizarro negli Usa

AGGIORNAMENTO 09:45 1/06/2016 – Ha deciso di rimanere in ritiro con la Seleccion, Lucas Biglia, nonostante l’infortunio. Il regista spera in un miracolo per la Coppa America. Intanto il suo agente Enzo Montepaone ai microfoni di Sportitalia apre ancora ai colori biancocelesti: “Lucas è ancora in Argentina. Non appena arriverà in Italia si incontrerà con la Lazio per decidere il futuro “.

ROMA – Biglia di nuovo in buca. Incredibile, la sfortuna dell’argentino: salterà la Coppa America per una lesione muscolare di secondo grado all’adduttore della coscia sinistra. Out 20-25 giorni, è arrivata l’ufficialità dagli esami di questa mattina a San Josè, negli Usa, dove si trova in ritiro la Selecciòn. Il ct Gerardo Martino ha deciso di sostituirlo con Guido Pizarro, centrocampista del Tigres di Monterrey. Ennesimo infortunio per Lucas, che a questo punto accelererà il discorso rinnovo con la Lazio. Lotito, prima di partire, gli aveva offerto un prolungamento sino al 2020 a 2,5 milioni più 500mila di bonus, legati proprio alle presenze. Adesso bisognerà sedersi a tavolino con l’agente Montepaone. Sembra brutto dirlo, ma non si dovrà attendere la fine della Coppa America, che avrebbe potuto scatenare l’asta fra le pretendenti. Un assist per i colori biancocelesti: la fragilità di Biglia, infatti, potrebbe essere la miglior alleata per la permanenza a Roma

QUESTA L’OFFERTA DELL’INTER

OTTO INFORTUNI – Biglia di cristallo, ci risiamo. Di nuovo a terra, di nuovo a pezzi, di nuovo in lacrime. Di nuovo gelo all’Olimpico quasi allo scadere. Sembra il replay di altri due ko di quest’anno. Alla prima giornata dell’ultimo campionato col Bologna una carezza di Brienza e un cambio sbagliato di direzione gli provocarono una lesione al polpaccio destro, poi con la Juve in un contrasto con Sturaro, Biglia ci lasciò tibia e caviglia destra. La solita “maledetta” caviglia destra che già lo aveva tormentato per tutta la scorsa stagione. Adesso salgono a otto gli infortuni in meno di due anni, da settembre 2014 a ieri. Alla Lazio il penultimo ko dell’argentino era costato il preliminare di ritorno col Leverkusen e l’addio alla Champions. All’Argentina per fortuna hanno degni sostituti, ma la luce di Biglia si fulmina ancora.

CHI E’ SUL MERCATO CON LUI

DOMANDE – Occorre interrogarsi su tutte le sue smorfie di dolore di Biglia, come fanno da tempo le pretendenti europee? Per questo non arrivano offerte superiori ai 15 milioni, nonostante la Lazio voglia tenerselo stretto. Perché Biglia è sempre nella buca dell’infermeria. Nel 2014/15 Lucas aveva saltato 12 partite su 43 per infortunio. In questa stagione 13 su 50, senza considerare le assenze per le squalifiche o le semplici panchine.

Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy