Biglia è pronto, Inzaghi conferma il ritorno al 4-3-3 con Keita

Biglia è pronto, Inzaghi conferma il ritorno al 4-3-3 con Keita

Lulic al massimo si accomoderà in panchina

ROMA – Il profumo d’asado d’inizio settimana a Formello lo ha rimesso in “carne”. Riecco il capitano, riecco l’alter ego d’Inzaghi sul campo. Biglia inizia la seduta del pomeriggio con un differenziato (con il pallone) insieme al prof. Ripert, poi si unisce ai compagni per le prove tattiche anti-Genoa. Le due ecografie di ieri e di oggi confermano la piena guarigione, come vi avevamo anticipato: recuperato, l’argentino, giocherà titolare sabato a Marassi. Una garanzia d’esperienza e successo. Non è mica un caso che, con l’argentino in regia, la Lazio abbia racimolato 2,04 punti a partita (in 27 presenze, 4 di Coppa Italia). Non solo 4 rigori trasformati e 2 assist in stagione, passa molto di più dai piedi di questo campione. Lì nasce il gioco biancoceleste ed è impossibile cambiarne la natura. Da quando l’amore con la Lazio è stato rinnovavo, Biglia è tornato. Adesso senza di lui ogni risultato è condizionato. Compreso quello col Napoli. Lucas aveva fatto di tutto per recuperare in un flash dall’elongazione all’adduttore, alla fine i medici lo hanno bloccato.

FORMAZIONE – L’infermeria si svuota. Già recuperato de Vrij (al fianco di Hoedt), fermatosi mercoledì per i soliti dolori al ginocchio. Più recente (venerdì in allenamento) l’affaticamento di Lulic al polpaccio, per questo il bosniaco resta in dubbio. Oggi però riecco anche Senad a correre solo al “Fersini”. Il bosniaco spera di tornare in gruppo domani, ma – scongiurata la lesione muscolare –  eventualmente si accomoderà solo in panchina. Il tecnico già da giorni è pronto a rilanciare Keita dall’inizio sotto la Lanterna, col ritorno al 4-3-3 consigliato da Lotito: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy