Doppietta di Luis Alberto da esterno, Leitner fa pure il regista. Recuperato Radu, Filip sotto porta. Solo Morrison “desaparesido”

Doppietta di Luis Alberto da esterno, Leitner fa pure il regista. Recuperato Radu, Filip sotto porta. Solo Morrison “desaparesido”

Prove di 4-3-3 con la Primavera oggi a Formello: al centro Wallace-Hoedt. Murgia dà spettacolo come playmaker e apre le danze: finisce 6-0, con l’ultima rete di Tounkara sul fischio finale del vice Farris, arbitro per l’occasione

ROMA – Prove di “desaparesidos” a Formello: nell’amichevole contro la Primavera, si rivedono Leitner, Luis Alberto – ancora oggetti sconosciuti – e tanti “epurati”, tranne Morrison. Che fine ha fatto Ravel? Della Lazio sono rimasti i suoi “scarpini” soli soletti in una foto dello spogliatoio. A centrocampo, il Tata ritrova telefono casa. Almeno sino a gennaio, quando Gonzalez dovrebbe emigrare in Russia: la Lazio non vuole (dopo i rifiuti di trasferimento estivi) e non può reintegrarlo nella lista dei 25. Dove invece figura non per caso il giovane Murgia: lo spogliatoio è sorpreso dalla qualità pazzesche di questo regista, che apre le danze della partitella del saturday morning. Molto bene Alessandro, prima in regia, poi da mezz’ala: tira, segna, prende un palo e tanti applausi d’Inzaghi a bordocampo. Nella ripresa provato come playmaker addirittura Leitner: Simoncino lo considera, come Murgia, ancora troppo gracile per la serie A. Sulle doti tecniche però non si discute.

LUIS E FILIP, DOPPIETTE – «Trequartista? No so fare anche l’esterno». E almeno, in famiglia, Luis Alberto lo dimostra. Nel 4-3-3 si schiera a sinistra al posto di Keita in Nazionale col Senegal. Centra una doppietta facile e becca una traversa. Si muove tanto, deve ancora ritrovare lo scatto e il dribbling, ma ha tanta forza di volontà. Quella che Inzaghi intravede sempre in Djordjevic: anche per il serbo una doppietta di potenza e abilità tecnica, si danna l’anima e torna a correre a Formello. In assenza di de Vrij (per fortuna risparmiato intermente ieri nell’amichevole con l’Olanda), prove di difesa a quattro anche con Wallace e Hoedt e finisce bene (6-0, con la rete di Tounkara sul fischio finale di Farris, arbitro per l’occasione). Un tempo per Radu, il cui recupero diventa fondamentale alla luce del ko col Belgio di Lukaku. A destra ancora Patric, ma martedì rientrerà in gruppo Basta insieme a Marchetti, oggi sostituito da Borrelli in porta: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy