Allarme Keita: fastidio al ginocchio, Inzaghi in ansia per il Genoa

Allarme Keita: fastidio al ginocchio, Inzaghi in ansia per il Genoa

Rientrati i nazionali senza Biglia nel quartier generale biancoceleste. Sfida contro il tabù e duello Marchetti-Perin senza l’aiuto di de Vrij

ROMA – Allarme Keita: s’era allenato ieri al rientro dal Senegal, oggi è già ai box. Il motivo? Un fastidio al ginocchio che metta ansia a 4 giorni dalla sfida col Genoa. Domani Inzaghi spera di avere delle risposte più precise dal campo, ma ora a maggior ragione cresce il dilemma sul modulo: 4-3-3 o 3-5-2? Non sciolto da Inzaghi nella prima seduta a Formello con quasi tutti i nazionali. Biglia si aggregherà soltanto domani, dopo la vittoria dell’Argentina contro la Colombia nella notte. Al centro sportivo riecco invece Hoedt, gigante della difesa dell’Olanda Under 21 contro il Portogallo. Eppure a Inzaghi non sono andati proprio giù i mugugni di Wesley prima e dopo Napoli per la sua esclusione ai danni di Wallace. Da capire, proprio a seconda del modulo, chi scenderà in campo domenica pomeriggio. Anche perché ora c’è pure Bastos abile e arruolabile, dopo diverse prove generali. Mancano ancora quelle tattiche: richiamo fisico con il professor Ripert oggi pomeriggio, forse ci vorrà un’altra notte per studiare le mosse anti-Genoa.

TABU’ – Già c’è d’affrontare il tabù della sosta, ecco anche la bestia nera della Lazio: i rossoblù hanno battuto la formazione capitolina in 8 negli ultimi 10 incontri disputati, in cui soltanto una vittoria biancoceleste. Nonostante i precedenti all’Olimpico, in generale, sorridano comunque alla prima squadra della Capitale: su 46 confronti, esattamente la metà portano l’1 in schedina.  ed in ben 23 di queste la Curva Nord è tornata a casa felice per il successo dei propri beniamini. Appena sette sconfitte, l’ultima per 0-1 con gol di Perotti, risale al febbraio 2015. Lo scorso settembre invece in gol Djordjevic e Felipe per la vittoria. Anderson spera di tornare in posizione più avanzata.

DIFESA – Fra i pali duello a distanza Marchetti-Perin: il numero uno biancoceleste aveva rifiutato lo scambio in estate, quando il portiere rossoblù era ancora in fase di riabilitazione per un brutto infortunio. Rieccolo fra i pali del Genoa più forte che mai, con una valutazione lievitata a 15-20 milioni. Non sarà facile dunque per Lotito ottenere “regali” Preziosi. Nella sfida della sfida Marchetti non potrà ancora contare sull’aiuto del “mostro” de Vrij. Non c’è ancora l’ok per allenarsi. Stefan vuole tornare, ma giocherà a Palermo. Intanto potrà correre sul tapis roulan e nuotare in piscina, ma farà ancora differenziato questa settimana. Il pallone lo toccherà da martedì prossimo. Inzaghi ieri tormentava ancora i medici per far giocare de Vrij (forse per dare una lezione anche al “ribelle” Hoedt) già col Genoa, ma stavolta loro non si prenderanno la responsabilità. Il dottor Rodia si è imposto per un graduale inserimento a Palermo, dopo averlo rigenerato anche a livello muscolare al ginocchio. De Vrij dovrà essere al top al derby: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy